DECRETO LEGISLATIVO 21 giugno 2016, n. 125

DECRETO LEGISLATIVO 21 giugno 2016, n. 125

Redazione

Attuazione della direttiva 2014/62/UE sulla protezione mediante il diritto penale dell'euro e di altre monete contro la falsificazione e che sostituisce la decisione quadro 2000/383/GAI. (16G00136)

GU n.161 del 12-7-2016

Versione PDF del documento

DECRETO LEGISLATIVO 21 giugno 2016, n. 125 

Attuazione della direttiva 2014/62/UE sulla  protezione  mediante  ildiritto penale dell'euro e di altre monete contro la falsificazione eche sostituisce la decisione quadro 2000/383/GAI. (16G00136) 

(GU n.161 del 12-7-2016)

 

 Vigente al: 27-7-2016  

 

                      IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA    Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;   Visto l'articolo 14 della legge 23 agosto 1988, n. 400;   Vista  la  direttiva  2014/62/UE  del  Parlamento  europeo  e   delConsiglio del 15 maggio 2014 sulla  protezione  mediante  il  dirittopenale dell'euro e di altre monete contro  la  falsificazione  e  chesostituisce la decisione quadro 2000/383/GAI del Consiglio;   Vista la legge 9 luglio 2015, n. 114, recante delega al Governo peril recepimento delle direttive europee e l'attuazione di  altri  attidell'Unione europea  -  Legge  di  delegazione  europea  2014  e,  inparticolare, l'allegato B;   Visto  il  regio  decreto  19  ottobre  1930,  n.   1398,   recanteapprovazione del testo definitivo del Codice penale;   Visto il decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, recante  normedi attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedurapenale;   Vista  la  legge  16  marzo  2006,  n.  146,  recante  ratifica  edesecuzione della Convenzione e dei  Protocolli  delle  Nazioni  Unitecontro il crimine organizzato transnazionale, adottati dall'Assembleagenerale il 15 novembre 2000 e il 31 maggio 2001;   Vista la preliminare  deliberazione  del  Consiglio  dei  ministri,adottata nella riunione del 15 gennaio 2016;   Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni  della  Camera  deideputati e del Senato della Repubblica;   Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nellariunione del 10 giugno 2016;   Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  delMinistro della giustizia, di concerto con  i  Ministri  degli  affariesteri e della cooperazione internazionale e  dell'economia  e  dellefinanze;                                  Emana                     il seguente decreto legislativo:                                 Art. 1            Disposizioni in materia di tutela penale dell'euro                       contro la falsificazione    1. Al codice penale approvato con regio decreto 19 ottobre 1930, n.1398, sono apportate le seguenti modificazioni:     a)  all'articolo  453,  dopo  il  primo  comma  sono  aggiunti  iseguenti:   «La stessa pena si  applica  a  chi,  legalmente  autorizzato  allaproduzione, fabbrica indebitamente, abusando degli  strumenti  o  deimateriali nella sua disponibilita', quantitativi di monete in eccessorispetto alle prescrizioni.   La pena e' ridotta di un terzo quando le condotte di cui al primo esecondo comma hanno ad oggetto monete non aventi ancora corso  legalee il termine iniziale dello stesso e' determinato.»;     b) all'articolo 461, primo comma:       1) dopo la parola: «programmi» sono inserite  le  seguenti:  «edati»;       2) la parola: «esclusivamente» e' soppressa.   2. Alle norme di attuazione, di  coordinamento  e  transitorie  delcodice di procedura penale, di cui al decreto legislativo  28  luglio1989, n. 271, sono apportate le seguenti modificazioni:     a) alla rubrica dell'articolo 74, le parole:  «perizia  nummaria»sono precedute dalle seguenti: «Consulenza o»;     b) al comma 1 dell'articolo 74, dopo  le  parole:  «e'  nominato»sono inserite le seguenti: «consulente o».   3. All'articolo 9, comma 1, lettera a), della legge 16 marzo  2006,n. 146,  dopo  le  parole:  «in  ordine  ai  delitti  previsti  dagliarticoli» sono inserite le seguenti: «453, 454, 455, 460, 461,». 
                               Art. 2                    Clausola di invarianza finanziaria    1. All'attuazione delle disposizioni contenute nel presente decretosi provvede mediante l'utilizzo delle risorse  umane,  strumentali  efinanziarie disponibili  a  legislazione  vigente  e  senza  nuovi  omaggiori oneri a carico del bilancio dello Stato.   Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inseritonella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblicaitaliana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farloosservare.     Dato a Roma, addi' 21 giugno 2016                               MATTARELLA                                   Renzi, Presidente del  Consiglio  dei                                ministri                                  Orlando, Ministro della giustizia                                  Gentiloni  Silveri,  Ministro   degli                                affari esteri  e  della  cooperazione                                internazionale                                  Padoan,  Ministro   dell'economia   e                                delle finanze  Visto, il Guardasigilli: Orlando 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it