La territorialità di autentica delle sottoscrizioni delle accettazioni delle candidature

La territorialità di autentica delle sottoscrizioni delle accettazioni delle candidature

Alessandro Biamonte Referente Area Diritto Amministrativo

Qui la sentenza: Consiglio di Stato, III sez., sent. 23.5.2016, n. 2166

Versione PDF del documento

1.- In punto di diritto sul principio della territorialità di autentica delle sottoscrizioni  delle accettazioni dele candidature ai sensi della L. 21.3.1990 n. 53, l’Adunanza Plenaria «non ha affermato il diverso principio della pertinenza della competenza elettorale secondo cui i soggetti sopra indicati dovrebbero autenticare solo le firme finalizzate alla partecipazione alle competizione elettorale dell’ente al quale appartengono».

2. – Trattasi di orientamento (Cons. St. 1989 e 1990/2016, cit.) che non trova riscontro «né nel quadro normativo in materia e, in particolare, nella disposizione sopra richiamata dell’art. 14 della l. n. 53 del 2010 né in una esigenza giuridicamente apprezzabile, essendo finalizzato il potere di autenticazione, riconosciuto dal citato art. 14 della stessa l. n. 53 del 1990, «ad agevolare e semplificare lo svolgimento del procedimento elettorale» (Cons. St., sez. V, 16 aprile 2014, n. 1885)»

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it