Responsabilità per cose in custodia: l’ANAS risarcisce i parenti di un uomo deceduto per l’incidente causato dal ghiaccio sulla strada

Responsabilità per cose in custodia: l’ANAS risarcisce i parenti di un uomo deceduto per l’incidente causato dal ghiaccio sulla strada

Redazione

Versione PDF del documento

 

Con la sentenza n. 2562 del 22 febbraio 2012 la Cassazione ha confermato la condanna dell’ANAS al risarcimento del danno morale nei confronti della famiglia di un uomo che, alla guida del suo camion, aveva sbandato a causa della strada ghiacciata ed era precipitato nel vuoto.

Nella fattispecie i giudici di legittimità hanno ritenuto congrua anche la valutazione della Corte territoriale sull’entità del danno da risarcire, tenuto conto del fatto che il guidatore all’epoca del sinistro non aveva ancora compiuto i sessanta anni e che il suo apporto in termini sia morali che materiali avrebbe pesato parecchio nella vita della famiglia.

Nel corso dell’esame della vicenda era emerso che la strada era stata cosparsa di sale per evitare il pericolo di sbandate, e che vi erano cartelli che segnalavano la situazione, ma che queste cautele erano inidonee di fatto a scongiurare il danno, e che il responsabile andava individuato nell’ANAS, in quanto proprietaria e gestore della strada pubblica.

I giudici hanno applicato la normativa di cui all’art. 2051 del codice civile, che obbliga a risarcire il danno chi la responsabilità di cose in custodia, salvo che provi il fortuito.

Il caso fortuito avrebbe dovuto attenere, nella fattispecie, non già al comportamento del responsabile, bensì al profilo causale dell’evento, riconducibile non alla cosa (che ne è fonte immediata), ma ad un elemento esterno, recante i caratteri dell’oggettiva imprevedibilità ed inevitabilità e che può essere costituito anche dal fatto del terzo o del danneggiato.

L’ente gestore non aveva provato il caso fortuito, ossia non aveva provato di avere espletate, con la diligenza adeguata alla natura e alla funzione della cosa in relazione alla situazione concretamente verificatasi ed esistente, tutte le attività di controllo, vigilanza e manutenzione su di essa gravanti in base alle specifiche prescrizioni normative del Codice della strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it