Cartelle esattoriali: possibile rinvio delle scadenze e nuova rottamazione

di Redazione

Insieme alle nuove regole relative al green pass, la Camera, nella seduta del 9 settembre, ha deliberato pressoché all’unanimità di approvare un rinvio delle scadenze delle cartelle esattoriali ed una nuova rottamazione, nell’ottica delle misure di sostegno approvate durante l’emergenza della pandemia.
Se questa parte di decreto venisse convertita in legge, potrebbe voler dire la sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati dall’agente della riscossione o dagli altri soggetti affidatari della riscossione previsti dalla legge: un momento di respiro per molti italiani in questi tempi incerti e confusi.

Come sappiamo il 1° settembre sono ricominciate le notifiche delle cartelle esattoriali rimaste congelate tra marzo 2020 e agosto 2021, e sono quindi ripartiti anche i termini per i pagamenti delle rate sospese per lo stesso periodo, ma ora la notizia di questa possibile proroga potrebbe dare respiro a molti contribuenti.

Quindi, sintetizzando, ora il Governo dovrà decidere:

  • se prorogare i termini delle notifiche delle cartelle esattoriali che fanno riferimento al periodo di emergenza dovuto alla pandemia;
  • se prevedere una rottamazione quater;
  • se sospendere gli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi.

In tema di cartelle esattoriali consigliamo l’articolo Stralcio cartelle esattoriale, la procedura per la richiesta del condono

Rimani AGGIORNATO!

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!