L’articolo 21 octies della legge n. 241/90 può essere invocato per sanare provvedimenti illegittimi ma non anche provvedimenti giuridicamente inesistenti (Sent. N. 00242/2012)

L’articolo 21 octies della legge n. 241/90 può essere invocato per sanare provvedimenti illegittimi ma non anche provvedimenti giuridicamente inesistenti (Sent. N. 00242/2012)

Qui la sentenza: L’articolo 21 octies della legge n. 241/90 può essere invocato per sanare provvedimenti illegittimi ma non anche provvedimenti giuridicamente inesistenti (Sent. N. 00242/2012)

Versione PDF del documento

E’ questo il principio con cui il Tar di Lecce con ordinanza 05.04.2012 n. 242, in accoglimento dell’istanza cautelare connessa al ricorso principale proposto da un candidato non ammesso alle prove orali di un concorso per vigile urbano, ha sospeso il concorso medesimo.

In particolare, si legge nell’ordinanza in rassegna, come “il proposto gravame appare suscettibile di accoglimento, in relazione alla mancanza di un provvedimento formale di nomina della Commissione esaminatrice, nella composizione definitiva, e che, peraltro, l’invocata applicazione dell’art. 21 octies del l. n. 241/1990 e s.m.i. può trovare applicazione in relazione ad un provvedimento illegittimo, non anche con riguardo ad un provvedimento giuridicamente inesistente”.

Il ricorrente, infatti, tra gli altri motivi del ricorso, aveva censurato anche l’assenza di un provvedimento di nomina della commissione esaminatrice in composizione definitiva, censura che il TAR ha ritenuto decisiva sospendendo così il concorso.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!