Green pass a scuola, obbligatorio per i genitori. Tutte le novità del nuovo decreto

Scarica PDF Stampa
Il green pass non trova pace e continua ad estendere la sua applicazione a macchia di leopardo. Dopo l’obbligo per accedere ai trasporti interregionali e per il personale scolastico e universitario, l’Esecutivo ha esteso l’obbligo anche ai genitori che accedono alle strutture scolastiche, ivi comprese le scuole dell’infanzia e gli asili nido.

Dunque per accompagnare i figli a scuola, che ricomincia oggi per quattro milioni di studenti Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e Trentino, i genitori dovranno fermarsi all’esterno, oppure esibire il certificato vaccinale.

Chi controlla il green pass e come?

Preposti al controllo i dirigenti scolastici, che potranno delegare personale autorizzato, con la app Verifica C19, mentre per il personale docente è stata predisposta una piattaforma automatizzata per il controllo dei green pass collegata al data base nazionale, su cui il Garante per la Protezione dei dati personali con parere 9694010 si è espresso favorevolmente, rispettando tale piattaforma i requisiti privacy previsti dal Reg. UE 679/2016 relativamente al principio di minimizzazione dei dati, alla sicurezza degli stessi ed al personale autorizzato ad effettuare la verifica. Leggi anche > Green pass: chi verifica, quali dati e possibili sanzioni

Ma le novità non finiscono qui.

Estensione validità green pass da 9 a 12 mesi

Col nuovo decreto, approvato alla Camera e che passerà ora al Senato, i certificati, anche quelli vecchi, avranno una validità estesa a 12 mesi, sia che vengano ottenuti con le due dosi di vaccino, sia che vengano rilasciati dopo la guarigione dal Covid ed una sola dose di vaccino. Chi ha avuto il Covid e non ha ricevuto la dose prevista di vaccino, invece, avrà il pass solo per sei mesi, a decorrere dalla guarigione certificata dalla ASL.

Tamponi a prezzo calmierato

Inoltre, chi vorrà ottenere il green pass tramite tampone, avrà l’agevolazione di trovare tutti i test, sia quelli molecolari che quelli rapidi (entrambi validi) ad un prezzo calmierato fino al 30 novembre e soprattutto di poter ottenere il QR code anche con un test salivare, meno invasivo e meno fastidioso del tampone otofaringeo.

Cartelle esattoriali

Infine, e questa notizia, correlata al green pass, anche se di altro argomento, forse farà piacere anche ai più critici, sapere che la Camera ha deliberato pressoché all’unanimità di approvare un rinvio delle scadenze delle cartelle esattoriali ed una nuova rottamazione, nell’ottica delle misure di sostegno approvate durante l’emergenza della pandemia. Scopri di più nell’articolo Cartelle esattoriali: possibile rinvio delle scadenze e nuova rottamazione

Per maggiori informazioni su tutte le novità relative al green pass, leggi i seguenti articoli:

> Green pass: dal 6 agosto le nuove regole. Ecco tutto quello che c’è da sapere
> Green pass scuola e trasporti: tutte le regole dal 1° settembre
> Green pass e lavoratori, tra obblighi e diritti
> Green pass: estensione validità da 9 a 12 mesi e luoghi in cui è richiesto

Consigliamo l’Ebook:

Guarda il VIDEO su Green pass e tutto quello che c’è da sapere

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento