Decreto Green Pass è legge: estensione validità da 9 a 12 mesi e luoghi in cui è richiesto

di Redazione

Approvato in via definitiva dal Senato nella seduta del 15 settembre, con 189 voti favorevoli, 32 contrari e due astensioni, il disegno di legge di conversione del cosiddetto “decreto Green Pass” (decreto 23 luglio 2021, n. 105).
Sono diverse le novità, tra le quali:

  • estensione della validità del green pass da 9 mesi a 12 mesi,
  • luoghi in cui deve essere richiesta la certificazione verde,
  • introduzione di misure urgenti in materia di processo amministrativo
  • estensione al 30 novembre 2021 della somministrazione, presso le farmacie e altre strutture sanitarie, di test antigenici rapidi a prezzi contenuti

Validità del green pass da 9 a 12 mesi

Il decreto prevede l’estensione della validità del green pass da 9 a 12 mesi, anche se non esistono certezze sulla durata della protezione del vaccino che sembrerebbe cambiare da persona a persona.

Dove è richiesto il green pass

Riportiamo di seguito i luoghi e gli ambiti in cui è richiesto il green pass:

a) servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, per il consumo al tavolo, al chiuso, ad eccezione dei servizi di ristorazione all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati;
b) spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
c) musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
d) piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
e) sagre e fiere, convegni e congressi. Nel caso di sagre e fiere locali che si svolgano all’aperto, in spazi privi di varchi di accesso, gli organizzatori informano il pubblico, con apposita segnaletica, dell’obbligo del possesso della certificazione verde per l’accesso all’evento. In caso di controlli a campione, le sanzioni si applicano al solo soggetto privo di certificazione e non anche agli organizzatori che abbiano rispettato gli obblighi informativi. > Green pass: chi verifica, quali dati e possibili sanzioni
f) centri termali, salvo che per gli accessi necessari all’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e allo svolgimento di attività riabilitative o terapeutiche, parchi tematici e di divertimento;
g) centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione;
g-bis) feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; > Decreto riaperture: matrimoni 2021 tutte le regole
h) attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
i) concorsi pubblici.

Ricordiamo che queste disposizioni si applicano anche nelle zone gialla, arancione e rossa, laddove i servizi e le attività siano consentiti e alle condizioni previste per le singole zone.

Inoltre, il Consiglio dei Ministri del 9 settembre ha esteso l’obbligatorietà del green pass nelle scuole e nelle strutture socio-sanitarie ora siamo a un passo dall’obbligo per tutti i lavoratori. Al riguardo consigliamo l’articolo “Green pass per tutti i lavoratori: decreto in vigore da metà ottobre”.

Misure urgenti nel processo amministrativo

Fino al 31 dicembre 2021, in presenza di situazioni eccezionali non altrimenti fronteggiabili e correlate a provvedimenti assunti dalla pubblica autorità per contrastare la pandemia di Covid-19, i presidenti titolari delle sezioni del Consiglio di Stato, il presidente del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana e i presidenti dei TAR e delle relative sezioni staccate possono autorizzare con decreto motivato, in alternativa al rinvio, la trattazione da remoto delle cause per cui non è possibile la presenza fisica in udienza di singoli difensori o, in casi assolutamente eccezionali, di singoli magistrati. In tali casi la trattazione si svolge con le modalità
di cui all’articolo 13-quater delle norme di attuazione del codice del processo amministrativo, di cui all’allegato 2 al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.

>> Scopri tutte le informazioni sul green pass

Leggi anche:

> Green pass per tutti i lavoratori: decreto in vigore da metà ottobre
> Green pass a scuola, obbligatorio per i genitori. Tutte le novità del nuovo decreto
> Green pass: dal 1° settembre nuovi obblighi, vecchi dubbi

> Obbligo per docenti e personale Ata di possedere il Green pass
> Green pass scuola e trasporti: tutte le regole dal 1° settembre
> Green pass e lavoratori, tra obblighi e diritti

Per approfondimenti sul green pass consigliamo l’Ebook
“Gli aspetti giuridici dei vaccini”
L’ebook a cura di diversi esperti ed autori ha l’obiettivo di fare chiarezza, per quanto possibile, sulle questioni più discusse in merito alla somministrazione dei vaccini, analizzando aspetti sanitari, medico – legali e professionali, anche in termini di responsabilità.

Gli aspetti giuridici dei vaccini

Gli aspetti giuridici dei vaccini

AA.VV., 2021, Maggioli Editore

La necessità di dare una risposta a una infezione sconosciuta ha portato a una contrazione dei tempi di sperimentazione precedenti alla messa in commercio che ha suscitato qualche interrogativo, per non parlare della logica impossibilità di conoscere possibili effetti negativi a...



Rimani AGGIORNATO!

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!