E’ inammissibile, per carenza di interesse, il ricorso avverso l’ordinanza di demolizione proposto successivamente alla presentazione dell’istanza di permesso a costruire in sanatoria.

di Pagano Iride, Avv.

Qui la sentenza: Sentenza n° 2188 del 9 ottobre 2015

La decisione che segue richiama l’ indirizzo giurisprudenziale secondo il quale la presentazione dell’istanza di permesso a costruire  in sanatoria  anteriormente all’impugnazione dell’ordinanza di demolizione o del provvedimento di irrogazione delle altre sanzioni per abusi edilizi produce l’effetto di rendere inammissibile/improcedibile il ricorso  per carenza di interesse, in quanto dall’istanza di sanatoria consegue la perdita di efficacia del provvedimento repressivo e il riesame, da parte dell’Amministrazione Comunale, dell’abusività dell’opera, con conseguente  formazione di un nuovo provvedimento, esplicito o implicito .

Tanto anche qualora l’Amministrazione procedente abbia  comunicato ai ricorrenti,  con nota formulata ai sensi dell’art. 10 bis della L. n. 241/90, le ragioni ostative all’accoglimento dell’istanza di permesso a costruire in sanatoria, in quanto  trattasi d’atto endoprocedimentale, non lesivo e, come tale, inidoneo a far cessare la pendenza della domanda di sanatoria.

La sentenza, inoltre, afferma l’inammissibilità dell’impugnazione del verbale di sequestro preventivo  per difetto di giurisdizione del Giudice amministrativo, essendo  demandata  alla cognizione del Giudice penale.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

iride-pagano

Pagano Iride

Svolge la professione in Nocera Inferiore (SA) Ha ottenuto una borsa di studio presso la L.U.I.S.S.-Roma in Diritto degli Enti Locali Ha maturato esperienza professionale di difesa e rappresentanza in giudizio, anche innanzi alle Giurisdizioni Superiori, a favore sia di privati che di Amministrazioni Pubbliche Locali. Si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, con particolare riferimento all'urbanistica, all'edilizia, al risarcimento danni nei confronti della P.A., alle procedure a evidenza pubblica,  al giudizio di esecuzione del giudicato; di diritto civile nei rapporti paritetici con la P.A..


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!