Concorso 8171 addetti all’ufficio del processo: come iscriversi

di Redazione

Come annunciato in un nostro precedente articolo è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 6 agosto 2021 il bando di concorso pubblico per titoli ed esami per il reclutamento di 8171 addetti all’Ufficio per il processo.

Le assunzioni sono a tempo determinato e con un contratto della durata di tre anni. I posti disponibili individuati nel bando con dei “codici concorso” sono alla Corte di Cassazione e nei distretti delle Corti di Appello.
Le domande dovranno essere inviate entro le ore 14,00 del 23 settembre 2021.

Ricordiamo brevemente:

  • Requisiti: il concorso è riservato ai laureati in materie giuridiche, anche con laurea triennale, e per una quota anche ai laureati in economia e commercio e scienze politiche o titoli equiparati ed equipollenti. L’elenco dei titoli di studio richiesti è descritto esaustivamente all’articolo 2 del bando.
  • I posti a concorso sono suddivisi su base distrettuale>> Clicca qui per scoprire i posti messi a concorso
  • Il concorso prevede la valutazione dei titoli dei candidati e una sola prova scritta con test a crocette. >> Clicca qui per prepararti al concorso

Cosa è richiesto prima di fare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata entro il 23 settembre 2021 (ore 14.00) per uno solo dei “codici concorso” dei posti messi a bando ed esclusivamente per via telematica, attraverso il portale Step One 2019.

>> Clicca qui per collegarti al portale Step One 2019

Per l’accesso al portale è richiesto il possesso delle credenziali digitali SPID o delle credenziali di accesso al portale che si ottengono previa registrazione.

Per compilare la domanda sono inoltre richiesti:

  • un indirizzo personale di Posta Elettronica Certificata(PEC);
  • il pagamento della quota di partecipazione di 10 euro, effettuabile seguendo le indicazioni in fase di presentazione della domanda.

Vediamo ora passo dopo passo come presentare la domanda di partecipazione al concorso.

Come compilare la domanda di partecipazione

1. Accedere al portale Step One 2019 ed effettuare il login cliccando su “Accedi”. È possibile utilizzare le credenziali SPID o le credenziali della registrazione al portale; >> Clicca qui per collegarti al portale Step One 2019

2. una volta effettuato il login, in fondo alla pagina c’è la sezioneConcorsi attivi per cui è possibile presentare domanda” e qui bisogna cliccare sulla dicitura “Vedi i concorsi” e si aprirà una pagina con l’elenco di tutti i concorsi attivi e basta individuare il concorso del Ministero della Giustizia “Concorso pubblico, per titoli ed esami, su base distrettuale, per il reclutamento a tempo determinato di 8.171 unità di personale non dirigenziale dell’Area funzionale terza, Fascia economica F1, con il profilo di Addetto all’Ufficio per il processo, da inquadrare tra il personale del Ministero della giustizia”;

3. cliccare sul bottone “Candidati”;

4. poi su quello “Compila domanda”;

5. il portale avverte che è necessario per partecipare al concorso effettuare il versamento della quota di partecipazione di 10,00 euro e consente di scegliere se effettuare:
Pagamento con bollettino postale presso punti autorizzati.
In questo caso il portale ti consente di scaricare il bollettino e precisa che:
“Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente utilizzando il bollettino precompilato (896) che è possibile stampare dal nostro sito. Non è possibile effettuare pagamenti utilizzando bollettini bianchi preparati dal candidato con i dati presenti nel precompilato. Il pagamento del bollettino precompilato deve essere effettuato esclusivamente presso gli Uffici Postali di Poste Italiane o presso i punti autorizzati delle Reti Terze del circuito di Poste italiane (soggetti abilitati). I pagamenti effettuati presso operatori/esercenti non autorizzati da Poste italiane non verranno accettati e causeranno l’esclusione del candidato dalla procedura concorsuale”.
Pagamento online. Puoi pagare con la tua Postepay, il tuo conto corrente BancoPosta o con una carta abilitata al pagamento online aderente ai circuiti Visa, Visa Electron, V-Pay, Mastercard o Maestro. Non è possibile fare bonifici, giroconti o pagare con il bancomat.

Una volta pagato il bollettino sarà possibile procedere con la compilazione della domanda di candidatura cliccando sul pulsante “Continua“.

6. A questo punto si apre la pagina in cui inserire i dati per la compilazione della domanda.
In particolare è necessario:

  •  scegliere il “codice concorso” del distretto della Corte di Appello o della Cassazione per cui ci si vuole candidare.
    Ricordiamo infatti che è possibile candidarsi per uno solo dei “codici concorso” dei posti messi a bando
    >> Clicca qui per scoprire i posti messi a concorso
  • inserire i propri dati personali e dichiarare:
    – di avere età non inferiore a 18 anni
    – di essere in possesso dell’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce
    – di godere dei diritti civili e politici
    – di non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo
    – di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale
    – di non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici
    – eventuali procedimenti penali in corso
    – di essere in possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’articolo 35, comma 6, del D.Lgs. n. 165/2001
    – per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, di essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva
    – di aver effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota di partecipazione di euro 10,00. Questa opzione viene “spuntata” in automatico nel caso di pagamento online
  • inserire il titolo di studio che consente di partecipare al concorso. I titoli idonei per accedere al concorso sono specificati nell’art. 2 del bando. Si raccomanda di verificare l’equipollenza dei titoli consultando, eventualmente, il sito Miur: https://www.miur.gov.it/equipollenze-ed-equiparazioni-tra-titoli-accademici-italiani1, o contattando le segreterie didattiche dell’Ateneo che ha rilasciato il titolo.

Una volta inseriti i dati, cliccare su “Salva bozza e continua.

7. Concluso l’inserimento dati, è possibile inserire ulteriori titoli preferenziali:
– di cui all’art. 5 del d.P.R. n. 487/1994
– per i posti riservati ai volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma, ai volontari in servizio permanente, nonché agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta
portatore/portatrice di handicap

8. poi è possibile inserire eventuali ulteriori titoli universitari in ambiti attinenti al profilo di addetto all’ufficio per il processo:
– Diploma di laurea o Laurea magistrale o Laurea specialistica che siano il proseguimento della laurea triennale indicata quale titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso
– Diploma di specializzazione (DS) ivi compresi quelli rilasciati dalle scuola di specializzazione per le professioni legali (SSPL)
– Dottorato di ricerca (PhD)
– Master universitario

9. Ulteriori titoli professionali:
– Abilitazione alla professione di avvocato
– Abilitazione alla professione di dottore commercialista ed alla professione di esperto contabile
– Svolgimento, con esito positivo, del tirocinio presso Uffici giudiziari ai sensi dell’articolo 73 del decreto-legge n. 69/2013
– Servizio prestato quale research officer presso le Sezioni specializzate e/o gli uffici giudiziari in materia di immigrazione, protezione internazionale e liberale circolazione nell’Unione europea, nell’ambito del Piano operativo dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo – EASO

10. Dichiarazioni finali
– di essere a conoscenza delle norme in materia di trattamento dei dati personali
– di impegnarsi a comunicare tempestivamente le eventuali variazioni del recapito per le comunicazioni inerenti al presente concorso
– di aver letto il bando di concorso e di essere a conoscenza delle disposizioni in esso contenute
– di essere a conoscenza delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del d.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci
– di aver preso visione dell’informativa relativa al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento (EU) 2016/679 (“GDPR”) , che avviene esclusivamente per le finalità relative al concorso.

Ora, basta cliccare su “Salva in bozza e continua“.

11. Invio della domanda.
A questo punto la schermata avvisa che la “domanda di partecipazione è stata compilata con successo”.
Ora per candidarsi al concorso bisogna procedere con l’invio della domanda cliccando sul bottone “Invia la domanda“.
Se non si procede con l’invio i dati inseriti non andranno comunque persi e sarà possibile inviare la domanda in un secondo momento.

La domanda una volta inoltrata potrà essere integrata o modificata entro la data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda indicati nel bando.

Preparati al concorso

8171 POSTI Ufficio per il processo MINISTERO GIUSTIZIA

8171 POSTI Ufficio per il processo MINISTERO GIUSTIZIA

Luigi Tramontano, 2021, Maggioli Editore

Il volume è un ottimo strumento di studio per la preparazionealla prova scritta del Concorso per il reclutamentoa tempo indeterminato di 8171 addettiall’Ufficio per il processo presso il Ministero dellaGiustizia (G.U. 6 agosto 2021, n. 62).La selezione dei candidati avverrà attraverso una...



Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Luigi Tramontano, Marco Zincani, 2021, Maggioli Editore

Sulla Gazzetta ufficiale del 6 agosto 2021 n. 62 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento a tempo determinato di 8171 addetti all’Ufficio per il Processo del Ministero della Giustizia. Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso una prova scritta e la...



Leggi anche:

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!