Concorso Ministero della Giustizia: mansioni, stipendio dell’addetto all’ufficio del processo

di Redazione
Il nuovo concorso al Ministero di Grazie e Giustizia, annunciato come parte dell’attuazione del Recovery Plan,  prevede nuove assunzioni all’ufficio per il processo che dovranno essere ultimate entro la fine del 2021.
I vincitori del concorso dovranno poi lavorare all’interno dell’Ufficio del processo. >>Leggi: Concorso Ministero della Giustizia: 8171 posti nell’Ufficio del processo

Vediamo insieme quali sono le effettive mansioni e l’inquadramento lavorativo.

    Indice:

Cosa si intende per Ufficio per il processo?

L’Ufficio per il processo è un organismo interno al Ministero della Giustizia che svolge funzioni giudiziarie e giudicanti.

Quali saranno le mansione degli addetti all’ufficio del processo?

Le figure da assumere saranno impiegate per collaborare in tutte le attività collaterali all’organo giudicante, ovvero: ricerca, studio, monitoraggio, gestione del ruolo, preparazione di bozze di provvedimenti.

In particolare, gli addetti all’ufficio del processo avranno il compito di:
– collaborare allo studio della controversia e della giurisprudenza;
– predisporre le bozze di provvedimenti;
– collaborare alla raccolta della prova dichiarativa nel processo civile.

Qual è l’inquadramento lavorativo?

Le assunzioni si intendono a tempo determinato della durata massima di 2 anni e 7 mesi per i candidati assunti nel primo scaglione.

La Ministra Cartabia ha chiarito che: “Il reclutamento avviene con dei contratti a tempo determinato, come per tutte le assunzioni previste dal PNRR, in quanto il tutto si deve esaurire nell’arco temporale previsto dal Piano.
Saranno dipendenti dell’amministrazione della giustizia a tutti gli effetti
 perché saranno inquadrati con un livello professionale abbastanza significativo, profili dell’aria terza, posizione economica F1.”

Gli addetti all’Ufficio per il Processo sono equiparati ai profili di Area III posizione economica F1, quindi percepiscono uno stipendio di circa 1700€/mese lordi.

Come prepararsi alla prova scritta?

Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Luigi Tramontano, Marco Zincani, 2021, Maggioli Editore

Sulla Gazzetta ufficiale del 6 agosto 2021 n. 62 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento a tempo determinato di 8171 addetti all’Ufficio per il Processo del Ministero della Giustizia. Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso una prova scritta e la...



I volumi sono un ottimo strumento di studio per la preparazione alla prova scritta .La selezione dei candidati avverrà attraverso una valutazione dei titoli e una prova scritta. La prova scritta consiste in un test di 40 quesiti a risposta multipla da risolvere nell’arco di 60 minuti
sulle seguenti materie:
– Diritto pubblico;
– Ordinamento giudiziario;
– Lingua inglese.

I  manuali presentano in maniera chiara e approfondita gli argomenti che saranno oggetto della prova scritta con una sezione teorica di Diritto pubblico e Ordinamento giudiziario.
Segue una nutrita selezione di quesiti a risposta multipla di lingua inglese con risposta commentata. Grazie al nutrito commento è possibile ripassare le regole grammaticali.

Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Concorso Ufficio per il processo 8171 posti - Prova scritta

Luigi Tramontano, Marco Zincani, 2021, Maggioli Editore

Sulla Gazzetta ufficiale del 6 agosto 2021 n. 62 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento a tempo determinato di 8171 addetti all’Ufficio per il Processo del Ministero della Giustizia. Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso una prova scritta e la...



Leggi anche:

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!