Concorso 146 Magistrati Tributari: le domande più comuni

Lorena Papini 10/06/24
Scarica PDF Stampa

L’attesissimo bado di concorso per Magistrati Tributari è stato finalmente pubblicato. Di seguito riportiamo alcune delle domande più frequenti, basate su informazioni ufficiali e discussioni comuni tra i candidati. Per informazioni generali sullo svolgimento del concorso, sulle prove e sulla preparazione, abbiamo organizzato anche l’incontro online “Concorso Magistratura Tributaria -Informazioni sul ruolo, consigli di studio e preparazione e simulazione di prova”

Indice

1. Dove trovo il bando per il concorso per 146 Magistrati Tributari?


Il bando per il concorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 46 del 7 maggio 2024. La bozza del bando era già stata diffusa il 22 maggio 2024, fornendo indicazioni preliminari sulla prova preselettiva e sulla presenza di una banca dati. Per una spiegazione estesa del bando, leggi il nostro articolo dedicato, che viene costantemente aggiornato con le novità.

2. Come si svolgerà il concorso per 146 Magistrati Tributari?


Il concorso prevede una prova preselettiva, due prove scritte e una prova orale. La preselettiva consisterà in 75 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti, coprendo diritto civile, processuale civile, tributario, processuale tributario e commerciale. Per la preparazione, leggi il nostro articolo dedicato Concorso Magistratura Tributaria: tutti i consigli per la preparazione.

3. Dove si terranno le prove d’esame?


Le sedi d’esame dipenderanno dal numero di candidati e dalla distribuzione territoriale dei posti a concorso. I dettagli verranno comunicati successivamente, probabilmente nel diario d’esame pubblicato il 27 settembre 2024.

4. Ci sarà una banca dati ufficiale per le domande della preselettiva?


Sì, il bando, all’articolo 6, prevede l’utilizzo di una banca dati ufficiale per la prova preselettiva, su cui esercitarsi per il quiz. Questa sarà disponibile per i candidati e integrata nei simulatori di studio.

5. Quali sono i requisiti per partecipare al concorso?


Per partecipare è necessario possedere una laurea in giurisprudenza o economia e commercio, essere cittadini italiani, avere l’esercizio dei diritti civili e una condotta incensurabile. Ulteriori dettagli sui requisiti sono specificati nel bando.

6. Come ci si iscrive al concorso?


Le domande di partecipazione devono essere inviate esclusivamente per via telematica entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando. La registrazione deve avvenire sul Portale del reclutamento “inPA”, autenticandosi con SPID/CIE/CNS/eIDAS.

7. Quali sono le tempistiche tra la pubblicazione del bando e le prove?


Una volta pubblicato diario d’esame, i candidati avranno un periodo minimo di 15 giorni per prepararsi alla prova preselettiva. Le date specifiche verranno confermate nel diario d’esame, che sarà pubblicato il 27 settembre 2024.

8. Dove posso trovare ulteriori informazioni e aggiornamenti sul concorso per 146 Magistrati Tributari?


Ulteriori dettagli e aggiornamenti saranno pubblicati sul sito ufficiale del Ministero dell’economia e delle finanze e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, e saranno riportati costantemente sul nostro articolo dedicato. Per rimanere aggiornato in tempo reale sul concorso per magistrati tributari, collegati al canale Telegram dedicato. Salva questa pagina nella tua Area riservata di Diritto.it e riceverai le notifiche per tutte le pubblicazioni in materia. Inoltre, con le nostre Newsletter riceverai settimanalmente tutte le novità normative e giurisprudenziali!
Se ti interessano i concorsi pubblici, iscriviti al canale Whatsapp dedicato.

Iscriviti alla newsletter
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Lorena Papini

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento