Rispettare la privacy costa meno che violarla

Rispettare la privacy costa meno che violarla

di Recchia Antonio

Versione PDF del documento

Il resoconto sull’attività ispettiva del Garante, pubblicato sull’ultima Newsletter, ci fa ricordare che il rispetto della normativa privacy, sovente inteso dalle aziende come un costo, è invece un investimento, non solo per la tutela di potenziali ricchezze aziendali (quali possono essere ad esempio i database contenenti i pazienti o l’elenco dei clienti che hanno acconsentito al direct marketing), ma è anche una misura intelligente per non farsi sanzionare.

In altri scritti pubblicati su http://www.professioneprivacy.it/ avevamo riportato, con intento volutamente monitorio, le sanzioni che erano state irrogate a società ed enti pubblici grazie alla leggerezza con cui non avevano adempiuto alla normativa privacy; tra le altre, anche la sanzione di €. 40.000 inflitta alla Regione Puglia.

L’Autorità ci fa sapere che nel 2012 ha ispezionato 395 soggetti e ha riscosso circa 3 milioni e 800 mila euro, in seguito all’avvio di 578 procedimenti (con un incremento del 61% rispetto al 2011) “che hanno riguardato, in larga parte, la omessa informativa, il trattamento illecito dei dati, il mancato rispetto delle norme in materia di telemarketing, la conservazione eccessiva dei dati di traffico telefonico e telematico, la mancata adozione di misure di sicurezza, l’omessa o mancata notificazione al Garante, l’inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”.

Il Garante ci informa inoltre che l’incremento è dovuto, in particolare, all’attività di contrasto delle violazioni nel settore del telemarketing, attività che anche nel primo semestre 2013 sarà oggetto di controlli, soprattutto nel caso di call-center operanti all’estero.

Concludendo, dunque, il suggerimento che forniamo è sempre lo stesso, ossia è necessario, ma altresì conveniente, adottare delle procedure volte al rispetto della privacy, anche senza il costante ausilio di consulenti esterni, ma magari valorizzando le risorse interne.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!