Le Sezioni Unite si pronunciano in merito al regolamento di competenza

Regolamento di competenza: l’inammissibilità secondo le Sezioni Unite

Redazione

Qui la sentenza: Corte di Cassazione - sez. un. - sentenza n. 1202 del 18-01-2018

Versione PDF del documento

Regolamento di competenza tra materia e valore

Le Sezioni Unite sono intervenute in materia di regolamento di competenza, con la sentenza n. 1202 del 18 gennaio scorso, affermando che “il regolamento di competenza d’ufficio è inammissibile qualora il giudice adito in riassunzione neghi li essere competente per materia e ritenga che la competenza sulla causa sia regolata solo per valore, poiché in detto caso l’eventuale decisione di accoglimento del regolamento da parte della S.C., in quanto necessariamente contenente – in forza dell’art. 49, comma 2, c.p.c. – l’individuazione del giudice competente per valore, non essendovi alcun giudice competente per materia, sostanzialmente produrrebbe il medesimo effetto di un regolamento di competenza d’ufficio per valore, che l’art. 45 c.p.c. non prevede per insindacabile scelta di merito legislativo.

Volume consigliato

La nuova procedibilità a querela

La nuova procedibilità a querela

Antonio Di Tullio D’Elisiis, 2018, Maggioli Editore

L’opera esamina l’istituto della querela nei suoi tratti essenziali per poi procedere al commento sistematico, articolo per articolo, della novella legislativa. L’utilità principale di quest’opera risiede nell’analisi delle ricadute di carattere...



Il caso di specie

Nel caso sottoposto al vaglio della Suprema Corte, il giudice adito declinava la propria competenza in favore della sezione specializzata dell’ufficio giudiziario, venendo in rilevo nella fattispecie, norme relative alla materia agraria. L’incompetenza rilevata dal giudice era pertanto legata alla materia del contendere. La questione che il giudice di legittimità è stato chiamato a risolvere riguarda dunque l’ammissibilità del regolamento di competenza richiesto a seguito della dichiarazione d’incompetenza per materia da parte del giudice adito, il quale non indichi poi un diverso criterio di individuazione del giudice competente per materia o per territorio, in via inderogabile.

La decisione assunta dalle Sezioni Unite

Nel caso di specie, la Corte di Cassazione ha aderito all’orientamento maggioritario in seno alla giurisprudenza di legittimità, affermando che nel caso di specie non è ammissibile il regolamento di competenza, in quanto la controversia non rientra nella competenza di alcun giudice, ma la ripartizione tra i diversi giudici avviene unicamente ratione valoris. Peraltro, il risultato che si raggiunge con una pronuncia di tal tipo è il medesimo che si raggiungerebbe mediante un regolamento di competenza, che però in queste  ipotesi è precluso dalla legge.

Potrebbe interessarti anche La competenza dell’Ufficiale giudiziario

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it