Più diritti ai genitori lavoratori: ok del Consiglio dei Ministri

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

Il Consiglio dei Ministri ha dato l’ok a due schemi di decreto legislativo che recepiscono altrettante direttive europee, su proposta del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali. Congedo di paternità di 10 giorni, priorità allo smart working per i genitori con figli fino a 12 anni e disabili.

Le due Direttive UE

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 31 marzo 2022, ha dato il via libera a due schemi di decreto legislativo recante l’attuazione di due provvedimenti comunitari:

  • la direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea;
  • la direttiva (UE) 2019/1158 del Parlamento euro-peo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza e che abroga la direttiva 2010/18/UE del Consiglio.

Le novità

I due schemi di decreto legislativo di recepimento di direttive europee, sono volti a estendere i diritti dei lavoratori, e introducono misure per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, come ha evidenziato il Ministero del Lavoro. Tra le novità:

  • il nuovo congedo paternità obbligatorio sarà di 10 giorni;
  • in ipotesi di genitore single estensione da 10 a 11 mesi;
  • si innalza da 6 a 12 anni l’età dei figli per i quali si può usufruire del congedo parentale;
  • i mesi di congedo coperti da indennità, che corrisponde al 30% della retribuzione, si innalzano da 6 a 9 in totale;
  • priorità nell’accesso allo smart working in favore di genitori con figli fino a 12 anni, senza alcun limite di età in ipotesi di figli con disabilità;
  • priorità nell’accesso allo smart working in favore dei caregiver;
  • viene esteso il diritto all’indennità di maternità per le lavoratrici autonome e le libere professioniste anche per eventuali periodi di astensione anticipati a causa di gravidanza a rischio.

 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e