Mancato aggiornamento professionale e demansionamento

Mancato aggiornamento professionale e demansionamento

Redazione

Versione PDF del documento

di Biancamaria Consales

 

La mancata predisposizione di adeguate iniziative di aggiornamento per il personale prossimo alla pensione (in quanto ultracinquantenne) può essere considerata ipotesi di demansionamento, suscettibile di risarcimento del danno patrimoniale e non. In tal senso si è pronunciata la Corte di cassazione con sentenza depositata il 23 settembre 2011.

In particolare, il datore di lavoro che rende inoperoso per un lungo periodo di tempo il proprio dipendente con apprezzabile anzianità di servizio, negandogli sia nuovi incarichi che un adeguato e costante aggiornamento professionale, lede la professionalità del dipendente stesso ed è tenuto, pertanto, a risarcire anche il danno non patrimoniale.

In merito, poi, alla prova di quest’ultimo, la Corte ha ritenuto che orientamento consolidato è che il giudice può attenersi anche a parametri probatori presuntivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it