Esame avvocato: sito colpito dai data breach, come presentare il reclamo

di Redazione

Dopo l’INPS, questa volta è toccato al sito del ministero della Giustizia: data breach.

Da questa mattina i dati personali di alcuni candidati alle prese con l’esame di Stato non risultano debitamente oscurati.

Come tutelarsi?

Visualizza il video su Instagram per conoscere le modalità di presentazione di un reclamo al Garante Privacy

>>Luisa Di Giacomo,|Cyberavvocato su Instagram: “A tutti i praticanti avvocati coinvolti nel data Breach di ieri: ecco qui un breve tutorial su come presentare reclamo al garante della…”

Data Breach su sito del ministero della Giustizia

Cosa è reso noto:

  • In chiaro i dati di un candidato determinato (a distanza di qualche minuti ne compare uno diverso)
  • Tutti i dati identificativi
  • E anche le eventuali precedenti domande presentate
  • Luogo della convocazione

Questi dati sono visibili sia se si accede nell’area personale sia se si accede a questo link dedicato a “carica domanda”.

“In alcune Corti d’Appello so che l’elenco dei nomi e cognomi dei candidati ammessi all’orale è stampato e apposto in Tribunale”, racconta, a Cybersecurity Italia, Isabel Bassanelli, che visualizza nell’area personale i dati dei candidati alle prese con l’esame di Stato. “Ma qui si tratta”, continua Bassanelli, che è una dei componenti del Comitato per l’esame d’avvocato,

  • di tutti i candidati perché quest’anno non si sono svolti gli scritti”.
  • di una diffusione di tutti i dati personali (compresi data di nascita, CF, residenza, esiti precedenti sessione d’esame)”.
  • Un accesso di dati di determinati malcapitati candidati visibili ad 10.000 persone in attesa di convocazione tramite le proprie aree riservate”.

Preparati con noi alla prova orale—>>

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it