Cassazione: non c'è reato se non si paga il mantenimento ai figli a causa di una pensione molto bassa

Cassazione: non c’è reato se non si paga il mantenimento ai figli a causa di una pensione molto bassa

Redazione

Versione PDF del documento

Con la sentenza n. 27051 depositata l’11 luglio 2011, la Corte di Cassazione ha sancito il principio per cui non commette reato il padre invalido che non versa l’assegno di mantenimento in favore del figlio minore perché percepisce una pensione molto bassa. L’occasione è stata fornita alla Corte dalla proposizione di un ricorso ad opera di un uomo condannato in primo grado per il reato di cui all’art. 570 c.p. per aver fatto mancare alla figlia i mezzi di sussistenza, eccependosi la propria «incolpevole indisponibilità» economica.

Nell’accogliere il ricorso, la Corte rileva che, come già più volte affermato in precedenti arresti, l’obbligo di prestazione dei mezzi di sussistenza ai discendenti di età minore presuppone la capacità economica dell’obbligato, per cui assume preminente rilievo, per escludere la responsabilità penale del ricorrente, che il suo inadempimento sia stato determinato dalla indisponibilità, persistente, oggettiva ed incolpevole, di introiti sufficienti a garantire le «esigenze minime di vita».

Ciò premesso, benché la sentenza impugnata abbia accertato che l’imputato, sordomuto, percepisse unicamente una pensione di invalidità di 243 euro a fronte di un versamento mensile in favore della figlia di 150 euro, essa tuttavia è pervenuta alla conclusione che tale situazione di disagio economico non lo esimesse comunque dall’obbligo di versare per la figlia minore, almeno in parte, l’assegno di mantenimento, qualificando come «pervicace» il suo comportamento omissivo.

Il fatto che in sede di merito sia stata accertata la obiettiva ed incolpevole incapacità economica del soggetto obbligato ha costituito per la Cassazione il presupposto per affermare che l’imputato sia assolto dal reato ascrittogli con la formula «perché il fatto non sussiste», annullandosi, per l’effetto, la sentenza impugnata senza rinvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it