Università degli studi di Parma Facoltà di Giurisprudenza Abilità informatica giuridica A.A. 2007/08 seminario - Venerdì 4 aprile 2008, alle ore 15.00, presso la Facoltà di Giurisprudenza, aula A

Università degli studi di Parma Facoltà di Giurisprudenza Abilità informatica giuridica A.A. 2007/08 seminario – Venerdì 4 aprile 2008, alle ore 15.00, presso la Facoltà di Giurisprudenza, aula A

di convegno

Versione PDF del documento

Università degli studi di Parma
Facoltà di Giurisprudenza Abilità informatica giuridica
A.A. 2007/08 seminario – Venerdì 4 aprile 2008, alle ore 15.00, presso la Facoltà di Giurisprudenza, aula A, si terrà il
seminario
INTERNET: SICUREZZA DELLE RETI E TECNICHE DI INVESTIGAZIONE DIGITALE
Partecipano:
il Dott. Andrea Pirotti (Direttore Esecutivo dell’ENISA – Agenzia europea per la sicurezza delle reti e
dell’informazione) in video-conferenza da Heraklion-Creta (Grecia);
l’Ispettore Sup. Silvano Carpanini (Comandante della sezione di Parma della Polizia postale e delle
comunicazioni);
l’Assistente Remo Marini (Esperto informatico della sezione di Parma della Polizia postale e delle
comunicazioni).
L’incontro è aperto a tutti gli studenti, dottorandi e specializzandi dell’Università.
I docenti
Antonio Del Sole Pietro Sarcinella
 
 
Internet : TRA SICUREZZA DELLe RETI ED AZIONe INVESTIGATIVA.
 
Venerdì 4 aprile, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Parma, nell’ambito dei corsi annuali di Abilità informatica giuridica, organizzato dai professori Antonio Del Sole e Pietro Sarcinella, si svolgerà un seminario dal titolo “Internet: sicurezza delle reti e tecniche di investigazione digitale”. All’incontro, aperto a tutti gli studenti dell’Ateneo parmense, prenderanno parte il Dott. Andrea Pirotti (Direttore esecutivo dell’ENISA-Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione) in video-conferenza da Heraklion-Creta (Grecia), l’Ispettore Sup. Silvano Carpanini e l’Assistente Remo Marini(della sezione di Parma della Polizia postale e delle comunicazioni).
Il crescente diffondersi delle tecnologie informatiche e telematiche se da un lato ha modificato le nostre attività professionali e quotidiane, con indubbi benefici innanzi tutto di tempo e costi, dall’altro lato ha fatto emergere nuove problematiche sul piano giuridico, ad iniziare dalla necessità di un’adeguata tutela dei navigatori del web dalle aggressioni dei c.d. pirati informatici e dei numerosi truffatori on line, non senza dimenticare la necessità di apprestare efficaci misure di contrasto ai gravi fenomeni della pedopornografia e del terrorismo internazionale, che proprio nella rete, luogo per definizione senza confini, trovano un territorio di facile espansione. Da queste esigenze è nata la c.d. computer forensics, disciplina che si occupa delle investigazioni, della preservazione e dell’acquisizione delle fonti di prova digitale.
Alle predette problematiche si aggiungono quelle concernenti la necessità di dotare le reti di adeguati sistemi di sicurezza nella trasmissione dei dati, tanto al fine di tutelare la privacy degli utenti dei sistemi informatici e telematici quanto di prevenire il verificarsi di danni al complessivo sistema finanziario. E proprio in vista «di assicurare un alto ed efficace livello di sicurezza delle reti e dell’informazione nell’ambito della Comunità e di sviluppare una cultura in materia di sicurezza delle reti e dell’informazione a vantaggio dei cittadini, dei consumatori, delle imprese e delle organizzazioni del settore pubblico dell’Unione europea, contribuendo in tal modo al buon funzionamento del mercato interno», nel 2004 è stata istituita l’Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione, sulle cui competenze si intratterrà il dott. Pirotti, massimo responsabile dell’ENISA.
 
Autore: Rocco Roseto. E-mail: rocco.roseto@unipr.it

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it