Servizi giudiziari: firmato un protocollo d’intesa per migliorarne la fruizione

Servizi giudiziari: firmato un protocollo d’intesa per migliorarne la fruizione

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

É stato firmato un protocollo d’intesa tra Ministero della Giustizia, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Consiglio di Stato-Tar, Corte dei Conti e Avvocatura dello Stato. Il protocollo ha la durata di cinque anni e potrà essere rinnovato su concorde volontà delle parti firmatarie.

Finalità del provvedimento è quella di realizzare un coordinamento permanente in materia di informatizzazione della Giustizia ordinaria, amministrativa, contabile e tributaria, incentivando forme di collaborazione tra le amministrazioni coinvolte e individuando soluzioni comuni e strumenti concreti.
Tale protocollo consente alle Amministrazioni giudiziarie di condividere soluzioni omogenee alle numerose questioni, non solo tecnologiche, ma anche di tipo interpretativo, che l’informatizzazione del servizio Giustizia pone, nonché di offrire un supporto giuridico-informatico unitario al Parlamento e al Governo per le rispettive iniziative legislative e regolamentari.
L’obiettivo ultimo delle amministrazioni firmatarie è di contribuire al miglioramento della funzionalità complessiva degli uffici giudiziari, nell’ottica della riduzione dei costi e dell’accrescimento dell’efficacia della loro azione, in particolare attraverso la dematerializzazione dei flussi documentali e l’interconnessione tra i vari plessi giurisdizionali.

Tra gli interventi da realizzare la costituzione di un Osservatorio permanente sulla legislazione in materia di informatica giuridica e di nuove tecnologie, con il compito di esaminare le novità legislative e gli orientamenti giurisprudenziali, il coordinamento di azioni volte alla gestione ed alla accelerazione dei tempi di realizzazione della giustizia, attivazione di canali trasmissivi telematici per lo scambio di documenti, con pieno valore giuridico, ovvero di piattaforme documentali idonee allo scopo, nel quadro di più efficaci azioni di dematerializzazione del servizio giustizia, ed, infine, con riferimento al processo telematico nelle sue diverse realizzazioni, individuazione di modalità operative per favorire la disponibilità d3ei servizi di interesse dell’utenza, perseguendo l’uniformità delle tecnologie oltre che dei formati documentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it