Profughi ucraini: istruzioni per l’accoglienza

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

Il Dipartimento della Protezione Civile (Ordinanza n. 873 del 6 marzo 2022) ha dettato delle disposizioni per assicurare, sul territorio nazionale, l’accoglienza, il soccorso e l’assistenza alla popolazione in conseguenza degli accadimenti in atto nel territorio dell’Ucraina.

Adempimenti sanitari

Fino al 31 marzo i soggetti provenienti comunque dall’Ucraina a seguito del conflitto in atto e che accedono al territorio nazionale:

  • devono effettuare un tampone molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 entro 48 ore dall’ingresso;
  • nei 5 giorni successivi al tampone devono osservare il regime di auto-sorveglianza con obbligo di indossare mascherine FFP2, ad esclusione delle categorie esonerate ai sensi della normativa vigente;
  • possono utilizzare i mezzi di trasporto (di cui all’art. 9-quater, c. 1, d.l. n. 52/2021, convertito con modificazioni, dalla l. n. 87/2021) per raggiungere le strutture di cura e assistenza sanitarie, il domicilio o altro luogo di accoglienza;
  • possono accedere alle strutture ricettive messe a loro disposizione, anche esibendo la certificazione di essersi sottoposti nelle 72 ore antecedenti a un test molecolare effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo, ovvero nelle 48 ore antecedenti a un test antigenico effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;
  • hanno l’obbligo di indossare mascherine di tipo FFP2 su tutti i mezzi di trasporto, fornite e distribuite presso i punti di erogazione dei tamponi;
  • nelle more dell’emissione del certificato verde “rafforzato”, sono autorizzate a permanere nei centri di accoglienza, nel Sistema di accoglienza e integrazione (SAI) o nelle altre strutture ricettive ove sono ospitate, ovvero presso abitazioni private messe a disposizione.

Somministrazione dei vaccini

Al punto di ingresso, o comunque entro i 5 giorni successivi dall’ingresso, devono essere garantite le misure di sanità pubblica con particolare attenzione alla somministrazione dei vaccini anti:

  • Covid-19,
  • difterite,
  • tetano,
  • pertosse,
  • poliomielite.

Conseguentemente alla somministrazione di detti vaccini, secondo le istruzioni dettate dell’Ordinanza, sarà necessario procedere tempestivamente all’offerta del vaccino anti:

  • morbillo,
  • parotite,
  • rosolia,

e al test di screening per la tubercolosi, valutando anche le altre vaccinazioni e la necessità di completare i cicli vaccinali dell’infanzia.

Modello operativo

Il Capo del Dipartimento della protezione civile deve assicurare il coordinamento degli interventi (di cui all’art. 1 dell’OCDPC n. 872/2022) tramite l’istituzione, con proprio provvedimento, di una struttura di coordinamento con sede presso il Dipartimento della protezione civile in Roma. Tale struttura di coordinamento nazionale promuove l’attuazione degli indirizzi e delle indicazioni operative del Capo del Dipartimento della protezione civile.

Leggi anche:

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e