Pensionistica - Corte dei conti- del. N. 6/2005/p sezione centrale di controllo di legittimita’- ritardato pagamento crediti pubblici dipendenti in quiescenza -decorrenza interessi legali- illegittimita’ maggiorazione 18% sulla indennita’ integrativa spe

Pensionistica – Corte dei conti- del. N. 6/2005/p sezione centrale di controllo di legittimita’- ritardato pagamento crediti pubblici dipendenti in quiescenza -decorrenza interessi legali- illegittimita’ maggiorazione 18% sulla indennita’ integrativa spe

Francaviglia Rosa

Versione PDF del documento

L?allegata deliberazione in sede di controllo preventivo di legittimit?? attiene alla materia pensionistica pubblica ed affronta plurime questioni. In primis, per quanto attiene la determinazione del dies a quo degli interessi legali dovuti per ritardato pagamento del credito pensionistico, i Giudici Contabili lo individuano in quello coincidente con il ?giorno di scadenza del termine per provvedere in ordine alla domanda di collocamento in quiescenza del dipendente che, per i dipendenti pubblici ? previsto dall?art. 3 – comma 1 del Decreto-Legge 28 marzo 1997, n. 140 secondo cui il trattamento pensionistico dei dipendenti pubblici di cui all?art. 1, comma 2, del Decreto legislativo 3 febbraio 1994, n. 29 ? corrisposto in via definitiva entro il mese successivo dalla cessazione dal servizio. La seconda questione verte sulla maggiorazione del 18% applicata dall?Amministrazione sull?importo della indennit? integrativa speciale che viene ricompresa tra le componenti della base pensionabile e che viene ritenuta illegittimamente effettuata in quanto detta maggiorazione non ha alcun fondamento normativo; si pone anzi in palese violazione con l?art. 15 della L. n. 177 del 1976, che indica gli elementi pensionabili beneficiari della quota di maggiorazione del 18%.

?

Infine, gli emolumenti da considerare ai fini del calcolo della pensione media da valere per la determinazione della quota di pensione cosiddetta B devono essere calcolati con riferimento alle annualit? alle quali afferiscono, tenuto conto ?che la determinazione della succitata quota B ? assoggettata al principio della competenza e non a quello di cassa

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it