Mancata liquidazione spese in dispositivo, procedura di correzione

Redazione 25/06/18
Scarica PDF Stampa
Nell’ambito di un giudizio di reintegra del possesso, il Primo Presidente della Corte di Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite civili la seguente questione di particolare rilevanza: se a fronte della mancata liquidazione delle spese in dispositivo, la parte interessata debba esperire gli ordinari mezzi di impugnazione oppure fare ricorso alla procedura di correzione degli errori materiali, di cui all’art. 287 e ss. c.p.c.
L’ordinanza di rimessione evidenzia l’importanza della questione processuale demandata alle Sezioni Unite, attesa la frequente ricorrenza del problema e la necessità di offrire una soluzione uniforme al fine di scongiurare il pericolo di colpevoli decadenze a carico delle parti.

Soluzione delle Sezioni Unite

Le Sezioni Unite, con sentenza n. 16415 del 21 giugno 2018, dopo ampia disamina dei differenti orientamenti giurisprudenziali, hanno enunciato il principio di diritto secondo cui, a fronte della mancata liquidazione delle spese nel dispositivo della sentenza, anche emessa ex art. art. 429 c.p.c., sebbene – come nel caso esaminato – il giudice abbia espresso la volontà di porle a carico del soccombente, la parte interessata deve fare ricorso alla procedura di correzione degli errori materiali ex art. 287 e ss. c.p.c. al fine di ottenerne la quantificazione.

Volume consigliato 

Insidie processuali e strategie difensive

Aggiornato alle più recenti novità legislative e giurisprudenziali, l’opera è uno strumento di sicura utilità per il professionista chiamato a districarsi tra le criticità e le insidie del processo civile.Attraverso l’analisi puntuale di istituti e questioni, anche grazie alla presenza di indicazioni operative e di sintesi delle interpretazioni giurisprudenziali più recenti, il testo supporta l’operatore nell’elaborazione della migliore strategia processuale, evidenziando le opportunità da cogliere e i trabocchetti da evitare.L’ultima parte del testo è dedicata all’analisi di problemi processuali legati ad alcune specifiche ipotesi di contenzioso civile, quali le insidie nei giudizi in ambito condominiale, in tema di responsabilità sanitaria, in materia bancaria, per il risarcimento dei danni da circolazione stradale, dinanzi alle sezioni specializzate in materia di impresa e nel settore del diritto industriale.ANDREA SIROTTI GAUDENZI Avvocato e docente universitario. Svolge attività di insegnamento presso Atenei e centri di formazione. È responsabile scientifico di vari enti, tra cui l’Istituto nazionale per la formazione continua di Roma e ADISI di Lugano. Direttore di collane e trattati giuridici, è autore di numerosi volumi, tra cui “Manuale pratico dei marchi e brevetti”, “Trattato pratico del risarcimento del danno”, “Codice della proprietà industriale”. Magistrato sportivo, attualmente è presidente della Corte d’appello federale della Federazione Ginnastica d’Italia. I suoi articoli vengono pubblicati da diverse testate e collabora stabilmente con “Guida al Diritto” del Sole 24 Ore.

Andrea Sirotti Gaudenzi | 2018 Maggioli Editore

48.00 €  45.60 €

Sentenza collegata
59923-1.pdf 878kB
Iscriviti alla newsletter per poter scaricare gli allegati Iscriviti
Grazie per esserti iscritto alla newsletter. Ora puoi scaricare il tuo contenuto.
Redazione