Concorso Polizia: pubblicato oggi in G.U. il bando

Oggi, venerdì 19 maggio, sarà pubblicato il bando del Concorso Polizia 2017 per l’assunzione di 1.148 nuovi allievi agenti. Il testo completo sarà reperibile nella sezione “Concorsi ed esami” della Gazzetta Ufficiale, non appena il Ministero provvederà alla sua pubblicazione.

Il Concorso è atteso da tempo, doveva essere ufficializzato lo scorso venerdì; e la buona notizia è che sono riservati numerosi posti anche ai civili. Ma analizziamo più nel dettaglio i requisiti per partecipare al concorso e come si svolgeranno le prove.

Concorso Polizia: oggi le istruzioni sull’invio della domanda

Il concorso si rivolge ad un vasto pubblico di destinatari, essendoci già oltre 400mila aspiranti agenti già pronti a fare domanda. Questo soprattutto perché il Concorso Polizia 2017 è il primo aperto anche ai civili.

A meno che non vi siano sorprese, i requisiti richiesti dovrebbero risultare i medesimi presentati nei bandi precedenti, ovvero:

  • cittadinanza italiana,
  • età inferiore ai 30 anni,
  • possesso della licenza media
  • assenza di condanne per delitti colposi. 

Sarà dunque irrilevante, ai fini dell’invio della domanda di partecipazione, l’aver svolto o meno il servizio militare come volontari. Eliminato poi anche il requisito dell’altezza, che non impedirà ai meno alti di superare la prova di generale idoneità fisica. Perdonati anche i tatuaggi, purchè non offensivi e non localizzati in una zona visibile del corpo. 

Concorso Polizia: quanti sono i posti per civili?

Ma, per l’esattezza, quanti sono i posti disponibili?

La Polizia ricerca, come visto, 1.148 nuovi allievi agenti. La grande maggioranza di questi posti sarà aperta anche ai civili: contrariamente a quanto inizialmente annunciato, infatti, solo 255 posti saranno riservati a chi ha prestato servizio come volontario nell’esercito. Questo vuol dire che le posizioni aperte a tutti i cittadini sono ben 893.

Prove di Concorso: quali saranno?

La prova d’esame del concorso consisterà in un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple su argomenti di cultura generale. Seguiranno la verifica della conoscenza di una lingua straniera e dei quesiti in materia di apparecchiature e applicazioni informatiche. Supererà la prova chi riporterà un punteggio non inferiore a sei decimi.

Molto probabilmente, la sede delle prove sarà la Fiera di Roma, tra la data del 24 luglio al 12 settembre prossimo. Questo sempre che non si debba ricorrere all’inserimento di prove preselettive, considerato l’elevato numero di potenziali già frementi candidati. 


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it