Concorso Polizia: bando per 1.000 nuovi agenti nel 2017

Concorso Polizia: bando per 1.000 nuovi agenti nel 2017

di Redazione

Versione PDF del documento

Cerchi un avvocato? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

 

Sarà pubblicato nei primi mesi del 2017 l’attesissimo bando di concorso pubblico per 1.000 nuovi allievi agenti della Polizia di Stato. A darne notizia è il sindacato di Polizia NPS sul proprio sito ufficiale, che conferma che il concorso sarà aperto anche ai civili e che i posti messi a disposizione saranno molti di più di quelli preventivati nei mesi passati.

Vediamo allora come funzionerà il nuovo bando di concorso per il 2017.

 

Quando sarà pubblicato il bando di concorso?

Come confermato sul sito internet del sindacato NPS, il bando di concorso pubblico per la Polizia di Stato non sarà pubblicato nel 2016, come precedentemente annunciato, ma all’inizio del 2017. Le date ufficiali non sono ancora state fornite, ma la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è attesa per i primi mesi del prossimo anno.

Una volta pubblicato il bando si potrà procedere con le iscrizioni al concorso, che con tutta probabilità dovranno essere inviate per via telematica sul sito del Ministero dell’Interno.

 

Il concorso sarà aperto a 1.000 nuovi allievi agenti

A differenza di quanto precedentemente annunciato, i posti disponibili saranno “superiori alle mille unità“. Buone notizie per tutti i giovani che desiderano entrate nella Polizia di Stato, quindi, visto che fino a pochi giorni fa si parlava di soli 488 posti.

Bisognerà attendere più tempo per iscriversi, dunque, visto che il concorso era stato inizialmente annunciato per settembre e poi per novembre 2016, ma le possibilità di entrare saranno molto più alte.

 

Il concorso sarà aperto ai civili

La novità più importante del concorso della Polizia di Stato per il 2017 è che sarà aperto anche ai civili. Per effetto del Decreto legislativo n. 7/2014, infatti, potranno partecipare alla selezione tutti i cittadini di età superiore a 16 anni che abbiano completato la scuola media.

Gli altri requisiti necessari per partecipare al concorso dovrebbero essere gli stessi di quelli previsti nei precedenti bandi: possesso della cittadinanza italiana, età non superiore ai 30 anni, godimento dei diritti politici e assenza di condanne per delitti colposi.

 

Quali saranno le prove d’esame?

Con ogni probabilità, la prova d’esame del concorso consisterà in un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple su argomenti di cultura generale, seguito dalla verifica della conoscenza di una lingua straniera e da quesiti in materia di apparecchiature e applicazioni informatiche.

Supererà la prova chi riporterà un punteggio non inferiore a sei decimi. I candidati risultati idonei verranno poi sottoposti agli accertamenti dei requisiti psichici e attitudinali.

 

Come verranno inseriti in Polizia i vincitori del concorso?

I vincitori del concorso pubblico 2017 saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato e verranno ammessi a un corso di formazione di 6 mesi. Gli allievi che termineranno il corso con successo diventeranno Agenti in Prova per un ulteriore periodo di 6 mesi. Al completamento di questo secondo semestre, gli Agenti in Prova saranno nominati Agenti effettivi.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!