Concorso 400 notai 2024: il bando di concorso

Lorena Papini 25/06/24
Scarica PDF Stampa Allegati

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un nuovo bando di concorso per l’assunzione di 400 notai, uscito nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 21 giugno 2024. Il concorso, indetto con provvedimento del 12 giugno 2024, rappresenta un’importante opportunità per gli aspiranti notai. Di seguito, tutte le informazioni essenziali per la partecipazione.

Scarica il bando di concorso in PDF

Ministero-della-giustizia-_-Decreto-12-giugno-2024-Concorso-a-400-posti-di-notaio.pdf 406 KB

Iscriviti alla newsletter per poter scaricare gli allegati

Grazie per esserti iscritto alla newsletter. Ora puoi scaricare il tuo contenuto.

Indice

1. Chi può partecipare al concorso


Per essere ammessi al concorso, i candidati devono possedere i seguenti requisiti:
1. Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea.
2. Laurea in Giurisprudenza o titolo equipollente riconosciuto.
3. Completamento della pratica notarile.
4. Assenza di condanne penali e idoneità fisica all’esercizio della professione.
Non possono partecipare coloro che sono stati dichiarati non idonei in cinque precedenti concorsi per esami a posti di notaio, banditi successivamente all’entrata in vigore della legge 18 giugno 2009, n. 69.

2. Come presentare la domanda


La domanda di partecipazione deve essere inviata esclusivamente per via telematica, utilizzando il form disponibile sul sito del Ministero della Giustizia nella sezione “Strumenti/Concorsi, esami, selezioni e assunzioni”. È necessaria l’autenticazione tramite SPID di secondo livello, carta di identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS).
Il termine è di 30 giorni dalla pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale (23.59 del 20 luglio 2024). La procedura di presentazione sarà attiva fino alla scadenza del termine indicato. 
Durante la compilazione della domanda, il candidato dovrà effettuare un versamento online tramite PagoPA di €117,13. Solo dopo aver assolto il pagamento ed acquisita la relativa ricevuta, sarà possibile completare la procedura di invio telematico della domanda.

3. Le prove del concorso


Il concorso prevede due fasi di esame: una prova scritta e una prova orale.
La prova scritta consiste in tre distinte prove teorico-pratiche: un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale. In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi giuridici relativi.
 La prova orale consiste in tre colloqui, che verteranno su:
  – Diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione.
  Ordinamento del notariato e degli archivi notarili.
  Disposizioni sui tributi sugli affari
I candidati dovranno ottenere almeno 35 punti in ciascuna delle tre prove scritte per essere ammessi all’orale. La prova orale è superata con un minimo di 35 punti in ciascun gruppo di materie.
Luogo, giorno ed ora delle prove scritte saranno indicati nella Gazzetta Ufficiale del 13 settembre 2024. Eventuali rinvii saranno comunicati sempre tramite Gazzetta Ufficiale.

4. La conclusione delle prove


In base al totale dei voti assegnati a ciascun candidato, verrà formata la graduatoria generale dei vincitori e degli idonei. La graduatoria sarà pubblicata sul sito del Ministero della Giustizia e avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge. I vincitori potranno indicare le sedi preferite entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria. Per le sedi nelle province di Bolzano e Valle d’Aosta, è richiesta la conoscenza rispettivamente della lingua tedesca e francese.

Vuoi ricevere aggiornamenti costanti sul concorso?


Salva questa pagina nella tua Area riservata di Diritto.it e riceverai le notifiche per tutte le pubblicazioni in materia.
Inoltre, con le nostre Newsletter riceverai settimanalmente tutte le novità normative e giurisprudenziali!

Iscriviti alla newsletter
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento