Sblocca debiti della P.A., pubblicato l’Addendum alla convezione con la Cassa depositi e prestiti

Sblocca debiti della P.A., pubblicato l’Addendum alla convezione con la Cassa depositi e prestiti

Redazione

Versione PDF del documento

In un comunicato del 13 aprile, il Ministero dell’economia e delle finanze ha reso noto che è stato sottoscritto l’Addendum alla Convenzione con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per la gestione dei mutui e rapporti trasferiti allo stesso MEF ai sensi dell’art. 1, comma 11, del D.L. 8 aprile 2013, n. 35. Oltre all’Addendum, sono stati pubblicati la schema di domanda di anticipazione da parte degli Enti Locali per il pagamento dei debiti ed il contratto tipo per la concessione delle relative anticipazioni ai predetti Enti. Gli anticipi della Cassa depositi e prestiti potranno essere utilizzati da sindaci e presidenti di Provincia per il pagamento di tutti i debiti, e non solo quelli collegati agli investimenti e quindi bloccati dal Patto di stabilità. Per potere essere finanziato dal prestito della Cassa, si richiede che il debito sia «certo, liquido ed esigibile», o comunque accompagnato da una fattura o un documento equivalente, al 31 dicembre scorso. Scade il 30 aprile il termine entro le quali le amministrazioni devono mandare le richieste alla Cassa, che concederà le risorse entro il 15 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it