Rosanna Cafaro Opposizione alle cartelle esattoriali ed al fermo amministrativo. Le ragioni della giurisprudenza e la casistica dell’accoglimento Halley Editrice

Rosanna Cafaro Opposizione alle cartelle esattoriali ed al fermo amministrativo. Le ragioni della giurisprudenza e la casistica dell’accoglimento Halley Editrice

di segnalazione libro

Versione PDF del documento

Categoria

 

EDITORIA

 

Formato

 

Libro pag. 264 

 

Anno

 

2006

 

Prezzo

 

€ 26,00 IVA inclusa

 

ISBN

 

88-7589-196-6

 

Autore

 

Rosanna Cafaro

 

 

Spesso pervengono, da parte di Comuni ed altri Enti impositori, ruoli esattoriali portati da apposite cartelle di pagamento (talvolta definite “pazze”, perché aventi ad oggetto il pagamento di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni di norme del Codice della strada commesse in un Comune, in cui talvolta l’automobilista non ha mai transitato), con cui si ingiunge il pagamento di sanzioni pecuniarie o di altri tributi, che però possono essere in vario modo viziate.

In più. Potrà ritornare anche l’“incubo” delle c.d. “ganasce fiscali” (o fermo amministrativo dei beni mobili registrati) per molti contribuenti, annunciate da una raccomandata del locale concessionario per la riscossione dei tributi, che comunica l’avvenuta iscrizione, presso il competente P.R.A., di un provvedimento di fermo amministrativo su un autoveicolo di proprietà.
Nel testo si affrontano due problematiche sempre urgenti ed attuali, affinchè gli “addetti ai lavori” e gli stessi contribuenti sappiano come, quando e presso quale Autorità Giudiziaria tutelare i propri diritti ed interessi; completa l’opera un esauriente formulario, un’appendice normativa e un’ampia rassegna di giurisprudenza, anche molto recente, sui temi affrontati.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!