Rimborsi fiscali: indicazioni dall’Agenzia delle entrate su come ottenerli

Rimborsi fiscali: indicazioni dall’Agenzia delle entrate su come ottenerli

Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

Con un comunicato stampa del 2 settembre scorso, l’Agenzia delle entrate ha fornito indicazioni chiare e dirette su come chiedere ed ottenere rimborsi in modo semplice e immediato.

Nuova la modalità di comunicazione utilizzata dall’Amministrazione finanziaria: infatti il canale prescelto è rappresentato da You tube, attraverso un filmato che spiega tutti i passi da seguire, chiarendo eventuali dubbi in materia di rimborsi.

Dunque, da oggi è disponibile “Entrate in video”, www.youtube.com/Entrateinvideo, una clip che, per l’appunto, illustra ai contribuenti come richiedere il rimborso delle imposte versate in misura maggiore rispetto a quanto dovuto. Il video, realizzato a costo zero, è accessibile gratuitamente a tutti grazie all’utilizzo di sottotitoli in italiano e nelle principali lingue straniere.

In particolare nel video un funzionario dell’Agenzia spiega come comportarsi sia quando il rimborso risulta direttamente dalla dichiarazione dei redditi sia in tutte le altre ipotesi in cui è necessario presentare un’apposita domanda.

In caso di presentazione del modello Unico, il contribuente, per chiedere il rimborso, dovrà compilare il quadro RX; in alternativa potrà riportare il credito all’anno successivo oppure compensarlo con altre imposte. Chi presenta il 730, invece, potrà ricevere il rimborso direttamente in busta paga: a partire da luglio se è un lavoratore dipendente, dal mese di agosto o settembre se è un pensionato.

In tutti gli altri casi, basterà presentare all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente in base al domicilio fiscale (o, per le imposte indirette, all’ufficio dove è stato registrato l’atto o la dichiarazione di successione), un’istanza completa di tutta la documentazione utile a provare il diritto al rimborso.

Nelle ipotesi in cui il rimborso debba essere richiesto tramite istanza, particolare attenzione, sottolinea l’Agenzia delle entrate, va data alle scadenze dei termini per la presentazione: entro 48 mesi per le ritenute e i versamenti diretti; entro 36 mesi dalla data del versamento per i rimborsi relativi alle imposte indirette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it