Presentazione dell’opera di G. Fontana (*) : il nuovo codice della strada autore: P.L Iascone

Presentazione dell’opera di G. Fontana (*) : il nuovo codice della strada autore: P.L Iascone

Fontana Giovanni

Versione PDF del documento

***

EDITORE: CASA EDITRICE LA TRIBUNA
EDIZIONE: XI ED. – 2005
DIMENSIONI: 14,3X19,5X6
CODICE: ISBN 88-8294-776-9
PREZZO DI COPERTINA: 38,00
PIANO DELL?OPERA:
– COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
– CONVENZIONI PER LA SALVAGUARDIA DEI DIRITTI/> DELL?UOMO
– VECCHI E NUOVI ARTICOLI DEL CODICE
– AGGIORNAMENTO DENOMINAZIONI DI UFFICI E STRUTTURE MINISTERIALI
– NUOVI IMPORTI
– PATENTE A PUNTI
– LEGGE DELEGA
– IL NUOVO CODICE DELLA STRADA
– IL REGOLAMENTO
– LEGGI COMPLEMENTARI
– APPENDICE DI AGGIORNAMENTO
– TABELLE
– GIURISPRUDENZA
– PRONTUARIO
– INDICI
PAGG.: 1941?

CONTENUTO:

Per gli ?addetti ai lavori?, Potito Iascone non ? solo un esperto della circolazione stradale e, pi? in generale, di quello che non a caso potremmo definire il diritto di polizia locale; neppure ? stato soltanto il Comandante della polizia municipale di Viareggio − luogo nel quale la sua presenza di funzionario del comune resta presente negli anni, grazie alle sue numerose e notevoli iniziative − se non il comandante della polizia municipale d?Italia.

Lo ritroviamo simpaticamente presente in ogni occasione convegnistica, dove il suo bisogno di trasmettere un?idea, ben si concilia con il bisogno di ricevere quella medesima idea; ? costantemente presente nel settore editoriale dell?informazione specialistica, dove i lettori paiono sempre pi? esigenti, non solo sul piano contenutistico dell?opera, ma sulla relativa praticit? di utilizzo.

Per quanto il prodotto informatico sembra cos? pressante e presente nel panorama professionale odierno, il prodotto editoriale, se ben fatto, continua a riscuotere largo successo, giacch? immediatamente fruibile e maneggiabile, cos? come lo scalpello, nelle mani dello scultore.

Ebbene, noi dobbiamo manifestare solo umilt?, nel presentare un?opera coniata da un Maestro della retorica (quella classica, che riesce a penetrare la mente e lo spirito di chi ascolta) e dello scritto; se non altro per apprezzarla quale suoi allievi di ieri e di oggi.

Di ieri, per quel fortunato incontro del destino; di oggi, cper l?occasione di a ritrovarlo cos? costantemente presente.

In testo codice commentato del nuovo codice della strada, chi lo ha pensato, l?ha costruito per chi opera sulla strada; ma per chi non si limita ad applicarlo a mo? di scimmia da baraccone, senza riflettere, invece, sul significato fatto palese dal contenuto delle sue parole e dalla intenzione del legislatore.

Da qui l?esigenza di anteporre a questo testo di legge, cos? spesso modificato e sol per questo cos? costantemente annotato dal suo autore, la Costituzione della Repubblica Italiana e le pi? importanti Convenzioni Internazionali: perch? il diritto viene da lontano, e non ? possibile capire la storia di oggi, se non si conosce − almeno un po? − quella di ieri.

Quello che non ? riuscito a fare il legislatore, ? riuscito a fare lo Iascone.

Si auspicava (ma era possibile farlo?), un nuovo codice della strada che fosse congeniato sulla base della vecchia struttura del codice del 59?: ma abbiamo oggi un articolato ben diverso da quello di un tempo, che pu? comunque essere adattato al vecchio testo unico, grazie ad una paziente e meticolosa opera di sinossi.

Si trova cos? una tabella sinottica di tal fatta, alla quale se ne aggiungono altre, segno del tempo del passa: le nuove denominazioni ministeriali, lo sviluppo delle sanzioni aggiornate al costo della vita, i punti da decurtare sulla patente.

E poi, finalmente, il nuovo codice della strada, i cui articoli recano rimandi alle norme regolamentari e alle leggi complementari e speciali. Per praticit?, ne troviamo qui una forbita raccolta alfabetica: dalle agenzie di pratiche automobilistiche alle norme sul taxi e noleggio.

Ma se la legge traccia il percorso da seguire, la giurisprudenza, accompagna il viandante lungo quel percorso; dunque l?esigenza di aggiungere una sezione dedicata proprio alla copiosa giurisprudenza sulla circolazione stradale.

Si ? voluto perci? evidenziare con pratici tasselli colorati realizzati sul taglio, queste singole parti principali del testo, cos? da garantirne ancora, maggiore praticit? di consultazione.

Non da meno, per migliorare la leggibilit? dei segnali stradali, le relative tabelle in policromia, sono state stampate su robusta carta lucida, riportando pagine segnaletiche di dimensioni ben pi? ampie di quelle che normalmente si osservano su altri codici.

Come in altre occasioni, anche in questa occasione, sentiamo il bisogno di dire grazie al nostro comandante, certi del fatto che se per noi ? e resta uno dei ?Generali? della polizia municipale d?Italia, per lui noi siamo la sua polizia municipale.

(*) Ufficiale della Polizia Municipale, tecnico del segnalamento, iscritto all?albo dei docenti della Scuola di Polizia Locale dell?Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it