Concorso per 400 notai 2022: prosegue la correzione delle prove scritte

Lorena Papini 09/11/23
Scarica PDF Stampa Allegati

Prosegue la correzione delle prove scritte del concorso per 400 notai, indetto lo scorso 13 dicembre dal Ministero della Giustizia tramite decreto.
Se cercavi il concorso per 400 notai 2019, clicca qui

Scarica il decreto del 13 dicembre 2022

Decreto-13-dicembre-2022.pdf 138 KB

Iscriviti alla newsletter per poter scaricare gli allegati

Grazie per esserti iscritto alla newsletter. Ora puoi scaricare il tuo contenuto.

Indice

1. Chi può fare domanda per il concorso per 400 notai

Per essere ammessi al concorso, gli aspiranti devono rispondere a due requisiti:

  • Alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, dei requisiti stabiliti dall’articolo 5, numeri 1), 2), 3), 4) e 5), della legge 16 febbraio 1913, n. 89, e successive modificazioni, ovvero:
    • aver compiuto 21 anni d’età ed essere cittadino italiano o di un altro Stato membro dell’Unione europea;
    • avere una condotta incensurabile
    • non aver subito condanna per un reato non colposo punito con pena non inferiore nel minimo a sei mesi;
    • laurea in giurisprudenza oppure laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza o equipollenti ai sensi della legge 11 luglio 2002, n. 148;
    • iscrizione fra i praticanti presso un Consiglio notarile ed aver fatto la pratica per diciotto mesi, di cui almeno per un anno continuativamente dopo la laurea;
  • Alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, gli aspiranti non possono essere stati dichiarati non idonei in cinque precedenti concorsi per esami a posti di notaio banditi dopo il 2009.

2. Come fare domanda


La domanda di ammissione al concorso può essere presentata dalle ore 00,01 del 10 gennaio 2023 fino alle ore 23,59 del 9 febbraio 2023, tramite modulo telematico disponibile sulla piattaforma del Ministero.
In fase di domanda i candidati devono procedere al versamento, tramite PagoPA, della tassa di concorso del valore di 117,13 euro. Alla fine della procedura, verrà rilasciata una ricevuta di acquisizione, che dovrà essere stampata e conservata a cura del candidato ed esibita per la partecipazione alle prove scritte, e la domanda di partecipazione, che dovrà essere stampata e depositata e/o spedita alla Procura della Repubblica competente in relazione al luogo di residenza del candidato.
L’accesso al sistema attraverso l’identità digitale permetterà, successivamente all’espletamento delle prove scritte, di ottenere anche il certificato di presenza e qualora sarà attivato dall’ufficio concorsi, sarà disponibile l’accesso agli atti per i candidati che abbiano consegnato.

3. Le prove, contenuto e diario


Il concorso prevede un esame scritto e un orale.
L’esame scritto consta di tre distinte prove teorico-pratiche, riguardanti un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale. In ciascun tema sono richiesti la compilazione dell’atto e lo svolgimento dei principi attinenti agli istituti giuridici relativi all’atto stesso.
L’esame orale consta di tre distinte prove sui seguenti gruppi di materie:

  • diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione, con particolare riguardo agli istituti giuridici in rapporto ai quali si esplica l’ufficio di notaio;
  • disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi notarili
  • disposizioni concernenti i tributi sugli affari

I candidati notai ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi, a pena di decadenza, per sostenere le prove scritte, nel luogo, giorno ed ora di inizio delle stesse, secondo quanto sarà indicato nella Gazzetta Ufficiale del 14 marzo 2023.
Saranno poi ammessi alle prove orali soltanto i candidati notai che saranno giudicati idonei dai tre elaborati scritti. Il giudizio di idoneità comporta l’attribuzione del voto minimo di trentacinque punti per ciascuna delle tre prove scritte.

4. Le prove scritte


Le prove scritte del concorso per esami a 400 posti di notaio, indetto con d.d. 13 dicembre 2022 si sono svolte nei giorni 22 – 23 maggio 2023 (identificazione dalle ore 8.00 alle ore 13.30,), 24 – 25 e 26 maggio 2023 (prove scritte) in Roma, presso la FIERA DI ROMA – via Portuense, 1645 – 00148.

  • il giorno 22 maggio 2023, i candidati i cui cognomi iniziano con le lettere dalla “A” alla “K”;
  • il giorno 23 maggio 2023, i candidati i cui cognomi iniziano con le lettere dalla “L” alla “Z”.

I candidati che hanno consegnato gli elaborati sono 1543.

5. Correzione degli scritti


La correzione dei 1543 elaborati pervenuti è iniziata ufficialmente il 26 giugno 2023. Al 6 novembre 2023, data dell’ultimo avviso pubblicato, sono state aperte 287 buste, e sono stati valutati idonei 50 candidati.

Vuoi ricevere aggiornamenti costanti?


Salva questa pagina nella tua Area riservata di Diritto.it e riceverai le notifiche per tutte le pubblicazioni in materia. Inoltre, con le nostre Newsletter riceverai settimanalmente tutte le novità normative e giurisprudenziali!
Se ti interessano i concorsi pubblici, iscriviti al canale Whatsapp dedicato.
Iscriviti!

Iscriviti alla newsletter
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento