Non è riconoscibile in Italia una sentenza inglese che abbia delibato alcuni lodi arbitrali emessi nel Regno Unito

Non è riconoscibile in Italia una sentenza inglese che abbia delibato alcuni lodi arbitrali emessi nel Regno Unito

di Michele Angelo Lupoi

Qui la sentenza: Tribunale di Grosseto ordinanza del 16-07-2020

Versione PDF del documento

Tribunale di Grosseto, 16 giugno 2020, ord.

Non è riconoscibile in Italia ai sensi del regolamento UE n. 1215 del 2012 una sentenza inglese che abbia delibato alcuni lodi arbitrali emessi nel Regno Unito.
Una simile sentenza, infatti, rientra nella disposizione dell’art. 1, comma 2, lett. d) di tale regolamento che esclude dall’ambito di applicazione del regolamento stesso “l’arbitrato”. Essa, infatti, non contiene alcun accertamento in merito al rapporto obbligatorio intercorso tra le parti, ma assume i lodi arbitrali quale titolo per la condanna secondo la procedura tutta inglese dell’enforcement by action (procedura volta a conferire al lodo arbitrale l’attitudine ad essere suscettibile di esecuzione forzata).
Il fatto che il provvedimento sia qualificabile come sentenza non lo rende automaticamente riconoscibile in Italia ai sensi del regolamento n. 1215, dovendosi dare rilievo al contenuto del provvedimento in cui i lodi sono stati trasfusi per dare esecuzione nel Regno Unito alle pronunce rese dai collegi arbitrali inglesi.

(Provvedimento inviato dall’avv. Marco Paggini, del Foro di Livorno)

Volume consigliato

Guida operativa all'arbitrato

Guida operativa all'arbitrato

Luigi Matteo Bonavolonta', 2018, Maggioli Editore

La riforma dell’arbitrato, attuata con il D. Lgs. 2 febbraio 2006 e la successiva introduzione della mediazione e conciliazione di cui al D. Lgs. 4 marzo 2010, n. 28, hanno delineato le vie extragiudiziarie per la risoluzione delle controversie aventi ad oggetto diritti disponibili. Tali...



Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!