Le voci di valutazione concernenti “i principali servizi effettuati” e “i servizi identici a quelli oggetto di gara” non possono riferirsi agli stessi servizi, dovendo, necessariamente, ogni singola voce valutativa avere un oggetto distinto da quello valu

Lazzini Sonia 01/12/05
Scarica PDF Stampa

Valutare due volte gli stessi servizi altererebbe il principio della par condicio a favore delle ditte che, in ipotesi, rinunziando a diversificare ed ad ampliare l?apparato imprenditoriale, rimangono ancorate alla prestazione di un?unica tipologia di servizi

Le Universit? sono enti autonomi, dotati di personalit? giuridica, i quali stanno in giudizio autonomamente e pertanto ? fondata la questione di mancanza di legittimazione passiva da? parte del Ministero dell?istruzione, dell?universit? e della ricerca..

Il Tar Toscana, prima Sezione di Firenze con la sentenza numero 3604 del 25 luglio 2005 ci insegna che:

A cura di Sonia Lazzini

  • allegata sentenza

Lazzini Sonia