L’assicurazione fa rivalsa se il verbale accerta la guida in stato di ebbrezza

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

Qui la sentenza: Corte di cassazione - sez. VI civ. - ordinanza n. 9418 del 23-03-2022

Può la compagnia richiedere all’assicurato i danni già corrisposti al danneggiato, solo se il verbale accerta che guidava in stato di ebbrezza alcolica? Si, secondo la Cassazione (Ordinanza n. 9418 del 23 marzo 2022), la quale ha statuito che è lecita la rivalsa dell’assicurazione nei confronti del conducente che guidava in stato d’ebbrezza, anche senza passare per l’accertamento del giudice, essendo attivabile il verbale redatto dagli agenti intervenuti a seguito del sinistro.

La vicenda

La conducente di un autoveicolo ne perdeva il controllo, così urtando contro un palo della luce. La compagnia risarciva il danno arrecato all’arredo urbano, quindi esercitava rivalsa verso l’assicurata. E ciò solo in virtù di quanto disposto dalla clausola di rivalsa, contenuta nella polizza, che prevedeva il rimborso ove il danno fosse stato cagionato guidando in stato di ebbrezza, accertato dal verbale che attestasse il superamento del limite della soglia etilica pari a 1,5 gr/l.

E’ sufficiente l’accertamento contenuto sul verbale

Secondo i giudici ermellini l’azione di rivalsa può essere esercitata a prescindere dal fatto che l’infrazione all’articolo 186 del Codice della Strada sia in seguito confermata o meno dal giudice penale, ovvero in sede di opposizione al verbale, bastando a giustificarla la constatazione posta in essere dagli agenti intervenuti a seguito del sinistro, e impressa sul verbale. Ne discende che la rivalsa può essere attivata dalla compagnia ove sia stata effettuata la contestazione dell’infrazione all’articolo 186 Codice della Strada nei confronti del conducente, non essendo quindi necessario che detta contestazione superi il vaglio del giudice competente per accertarne la fondatezza.

La rivalsa è indipendente dalla condanna penale

Il giudizio penale, celebrato per accertare l’effettiva sussistenza del reato contemplato all’articolo 186 del Codice, non pregiudica quindi l’inefficacia della copertura assicurativa. Nella finalità di richiedere all’assicurato il rimborso dell’esborso sostenuto, la compagnia può agire col solo verbale che accerta il superamento del limite etilico contemplato dalla clausola, nella specie pari a 1,5 gr/l.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e