La verifica della regolarità della documentazione rispetto alle norme del bando e del capitolato, in una gara di appalto, non va condotta con lo spirito della caccia all’errore, ma tenendo conto dell’evoluzione dell’ordinamento in favore della semplificaz

La verifica della regolarità della documentazione rispetto alle norme del bando e del capitolato, in una gara di appalto, non va condotta con lo spirito della caccia all’errore, ma tenendo conto dell’evoluzione dell’ordinamento in favore della semplificaz

di Lazzini Sonia

Versione PDF del documento

Il Consiglio di Stato con la decisione numero 4941 del 21 settembre ?2005 ci insegna che:

?

< E se ? vero che l?Amministrazione ha la facolt? di richiedere il doppio sistema di garanzia (ceralacca e firma), ? anche vero che, una volt osservata la formalit? relativa alla ceralacca, la omissione della controfirma sui lembi, specie in assenza di una specifica comminatoria di esclusione, non ? in grado di pregiudicare interessi pubblici essenziali, e quindi d? luogo ad una irregolarit? innocua>

?

?

a cura di Sonia LAZZINI

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!