"La flessibilità nel rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni", aggiornato alla legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria 2008)

“La flessibilità nel rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni”, aggiornato alla legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria 2008)

di segnalazione libro

Versione PDF del documento

Autore: Luigi Capogna e Roberto Tomei

Editrice: Cedam Padova

Anno edizione:2008 

prezzo: 35

A seguito della riformulazione dell’articolo 36 del decreto legislativo n.
165 del 2001, posta in essere con la legge n. 244 del 2007 (legge
finanziaria 2008) è stato reintrodotto dal legislatore il principio che, nel
lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, il rapporto
subordinato a tempo indeterminato costituisce la forma ordinaria di
assunzione e di impiego alla quale si affiancano le altre forme più
flessibili di utilizzo della risorsa umana, attivabili solo al ricorrere di
determinate condizioni ed entro precisi limiti temporanei.

Il volume di Autori Vari, a cura di Luigi Capogna e Roberto Tomei, "La
flessibilità nel rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni", edito
dalla Cedam, fornisce una dettagliata disamina dei diversi strumenti di
flessibilità, tenendo della giurisprudenza nonché delle circolari
intervenute nella materia. L’opera, che si segnala per la sua completezza,
prende le mosse dai profili storici riguardanti la flessibilità nel rapporto
di lavoro presso le pubbliche amministrazioni e ne descrive lo sviluppo, per
giungere all’esame delle profonde riforme operate dalla legge finanziaria
del 2008.

Le cospicue novelle intervenute hanno operato un vero e proprio ribaltamento
di valori: l’uso degli strumenti flessibili previsti dal codice civile e
dalle leggi sul lavoro subordinato nell’impresa, sino a ieri espressamente e
pienamente riconosciuto è, oggi, di regola, vietato alle PP.AA., che "non
possono avvalersi delle forme contrattuali di lavoro flessibile", come
espressamente sancito dall’articolo 36 del d.lgs n. 165 del 2001, nel testo
vigente dal 1 gennaio 2008 (come sostituito dall’articolo 3, comma 79 della
legge 24.12.1007, n. 244) "se non per esigenze stagionali o per periodi non
superiori a tre mesi".

Complicata dai numerosi interventi legislativi che non ne agevolano la
lettura, la materia ha costituito oggetto di attenta analisi da parte dei
diversi autori, che hanno cercato di approfondirla in tutti i suoi aspetti.
In appendice sono stati inseriti anche due saggi che trattano degli effetti
della precarizzazione lavorativa da un punto di vista sociologico e
medico-psichiatrico. A completamento dell’opera, nell’appendice normativa
che chiude il volume, vengono riportate tutte le disposizioni in materia di
flessibilità e di stabilizzazione contenute nella legge 24 dicembre 2007, n.
244 (legge finanziaria per il 2008), nonché la circolare del Dipartimento
della funzione pubblica n. 3/2008 del 19 marzo 2008.

Il volume, nel suo complesso, risulta di immediata utilità per chiunque sia
coinvolto quotidianamente nelle questioni relative alla materia trattata,
dall’amministratore pubblico, al professionista e allo studioso, fornendo,
per molte problematiche, le soluzioni proposte da giurisprudenza e dottrina.
L’opera è arricchita da un indice analitico molto dettagliato che ne rende
più agevole la consultazione.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!