Il consiglio di stato non nega la possibilità che l’esecutore di un appalto pubblico di servizi si avvalga – anche - della figura contrattuale dei contratti a progetto di cui d.lgs. 10 settembre 2003 n. 276 ma non in mancanza dell’esistenza di un progetto

Il consiglio di stato non nega la possibilità che l’esecutore di un appalto pubblico di servizi si avvalga – anche – della figura contrattuale dei contratti a progetto di cui d.lgs. 10 settembre 2003 n. 276 ma non in mancanza dell’esistenza di un progetto

di Lazzini Sonia

Versione PDF del documento

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!