Esame avvocato 2017: gli ammessi agli orali per ogni sede
Home » News » Focus

Esame avvocato 2017: gli ammessi agli orali per ogni sede

Redazione

Versione PDF del documento

Esame avvocato risultati

Sono ormai disponibili i risultati di quasi tutte le sedi delle prove scritte dell’Esame avvocato 2016/2017. Gli elenchi degli ammessi agli orali sono in corso di pubblicazione sui siti internet delle Corti di Appello di appartenenza: mancano ormai all’appello solo Lecce, Reggio Calabria, Trieste e Venezia. I risultati migliori in percentuale continuano a essere quelli di Brescia, con oltre il 65% dei candidati ammessi agli orali; seguono Firenze e Caltanissetta.

Nell’attesa della comunicazione delle date degli orali, vediamo la situazione aggiornata sede per sede.

 

AGGIORNAMENTO: leggi le ultime notizie sulle prove scritte con l’elenco degli ammessi all’orale!

 

Risultati degli scritti, Brescia sopra il 65%, bene Firenze e Bologna

I risultati della sede di Brescia continuano a essere i migliori d’Italia: ben 394 ammessi su 604 candidati, con una percentuale del 65,23%. Gli elaborati degli aspiranti avvocati sono stati corretti dalla Corte di Appello di Ancona. Superano la soglia del 60% anche Firenze, seconda con 764 candidati ammessi su 1.220, e Caltanissetta, terza ma con un numero complessivo di candidati molto minore: 185 ammessi su 298 partecipanti.

Risultati piuttosto positivi anche dalle sedi di Cagliari, Catania, Palermo e Bologna, tutti intorno al 55%. A Bologna, in particolare, è molto alto sia il numero dei candidati ammessi agli orali (ben 921) sia quello dei partecipanti totali (1.681).

A Milano e Torino passa un candidato su due

Più equilibrata la situazione di Milano e Torino. Le Corti di Appello dei capoluoghi lombardo e piemontese hanno reso note le liste degli ammessi agli orali, e le percentuali si attestano rispettivamente sul 50,15% e sul 47,08%. Per Torino si tratta di numeri in calo rispetto all’anno scorso, ma comunque nella media dei risultati del 2017.

Superano il 40% di ammessi agli orali, e quindi rimangono poco sotto la soglia di un candidato su due, anche le sedi di Catanzaro, Bari, Messina e L’Aquila.

Roma e Napoli sotto il 40%, a Campobasso e Trento passano in 40

Meno fortunate due delle sedi più grandi e numerose, Roma e Napoli. Nella capitale superano gli scritti oltre 1.100 candidati, ma su un totale di quasi 3.000 concorrenti. A Napoli a passare sono addirittura oltre 1.600, ma a presentarsi erano stati 4.400. Risultato: a passare è solo un candidato su tre. Chiudono la classifica le sedi di Trento e Campobasso, dove a essere ammessi agli orali sono rispettivamente 40 e 44 candidati.

È importante notare, comunque, che a causa della diversa grandezza delle varie sedi d’esame le percentuali sono molto diverse dai numeri assoluti. Se si dovesse contare semplicemente il numero dei candidati ammessi agli orali, Napoli sarebbe prima con 1.643 concorrenti, seguita da Milano con 1.538 e poi, distaccata, Roma con 1.190. Quarta Bologna, con 921 ammessi.

 

Volume consigliato:

Compendio di Diritto civile

Compendio di Diritto civile

Anna Costagliola - Lucia Nacciarone, 2017, Maggioli Editore

Una trattazione dei fondamenti e degli istituti caratte- rizzanti il diritto civile, che  affronta in  modo semplice  e sistematico le tematiche rilevanti per lo studio della materia. Il volume è aggiornato ai più recenti provvedimenti nor- mativi, tra i quali...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it