Decreto Sostegni Bis: le misure per le pmi, lavoratori, mutui e rottamazione ter

di Redazione

Versione PDF del documento

Condividi con:

Il decreto Sostegni Bis è in lavorazione da parte del Governo, con una spesa prevista di  circa 40 miliardi  recuperati.

Le forze di maggioranza sembrano tutte d’accordo nel prevedere nuove ingenti misure di sostegno a imprese e lavoratori  in vista della possibile uscita dalla fase più dura della pandemia , per mettere l’economia in grado di cogliere tutte le possibili opportunità per ripartire. Vediamo qualche indiscrezione  sui progetti allo studio dei tecnici del Governo, in particolare nell’ambito delle misure  fiscali e per il lavoro.

Contratti a termine

Parrebbe che si ricorrerà ad agevolazioni  che favoriscano le assunzioni e in particolare i  contratti di lavoro a tempo determinato.

L’obiettivo è quello di:

  1. potenziare gli incentivi contributivi  già messi in campo con la legge di bilancio 2021. per queste  misure sembra vadano destinati  almeno 1 miliardo  di euro.
  2. rivedere le norme del decreto Dignità  ampliando il periodo massimo di durata dei contratti a termine, oggi fissata a 24 mesi,  fino a 36 mesi e prorogando la deroga  all’obbligo di causale. La sottosegretaria al lavoro Nisini chiede anche l’eliminazione del contributo addizionale sui contratti a tempo determinato

Smart working

Si pensa di prorogare ancora , almeno  fino al 30 settembre 2021, la possibilità per le aziende di ricorrere a questo strumento  con modalità semplificate .

Moratoria Mutui casa 

Molto probabile una proroga della possibilità di accedere al fondo Gasparrini per i mutui sulla prima casa  anche per dipendenti e partite Iva. L’ampliamento era stato previsto dal Decreto Cura Italia 18-2020 e Liquidita 23-2020  e  scaduto lo scorso dicembre senza ulteriore proroga.

Gli affitti

«Il blocco degli sfratti non potrà essere generalizzato anche per non penalizzare i proprietari che di quegli affitti vivono – ragiona Durigon -, per cui bisognerà guardare con attenzione a entrambe le parti». In quest’ottica gli sfratti potrebbero rimanere congelati solo per le attività più in crisi, mentre si studia un rilancio del credito d’imposta sugli affitti (riconosciuto fino a oggi al 60%).

Fondi permettendo, una selezione analoga potrebbe individuare una platea a cui tornare a sospendere i pagamenti fiscali, per esempio quelli di fine novembre per le rate 2021 della rottamazione ter. Ma servono coperture, perché da quell’appuntamento l’Erario attende 2,4 miliardi. Tra gli stop fiscali a cui si sta lavorando c’è la tassazione sui giochi, in particolare la sospensione del Preu a carico degli operatori bloccati da ormai un anno. Allo stesso settore guarda l’ipotesi di proroga delle concessioni, come quelle delle scommesse sportive, che però richiedono risorse ingenti.

Volume consigliato

Affitti brevi - e-Book in pdf

Affitti brevi - e-Book in pdf

Ilaria Ottolina, 2021, Maggioli Editore

L’opera si prefigge lo scopo di fornire al lettore uno strumento utile per inquadrare l’istituto delle locazioni brevi ex D.L. n. 50/2017, convertito in Legge n. 96/2017, e per collocarlo nel contesto delle locazioni transitorie e turistiche (Capitolo I); verrà...



Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!