Correttivo Codice Appalti: quali sono ora le Soglie di Rilevanza Europea?

Ribadendo l’importanza che assume ad oggi la conoscenza specialistica dei nuovi strumenti giuridici che il Decreto Correttivo del Codice Appalti ha fornito agli operatori del settore, quali Imprese, ProfessionistiStazioni Appaltanti, segnaliamo agli interessati un Convegno utile ai fini di una formazione verticale sul campo:

 

GLI APPALTI PUBBLICI DOPO IL DECRETO CORRETTIVO (D.LGS. N. 56/2017)

Tutte le novità nelle diverse fasi del procedimento contrattuale. La semplificazione delle procedure sottosoglia. Le novità specifiche per appalti di servizi, forniture, lavori e servizi tecnici

Bari, 18 maggio 2017
Trieste, 23 maggio 2017
Catania, 25 maggio 2017
Ancona, 6 giugno 2017
Desenzano del Garda (BS), 15 giugno 2017

 

Inoltre, vi riportiamo un estratto dall’ebook di Laura Porporato, Il Correttivo al Codice degli Appalti: cosa cambia per i professionisti, Maggioli Editore, Aprile 2017.

Correttivo Codice Appalti: Quali sono le Soglie di Rilevanza Comunitaria?

[…] L’articolo 35 individua le fasce di importo al di sopra delle quali vengono applicate le disposizioni del Codice e che vengono utilizzate per la scelta delle differenti tipologie di procedura di gara per gli affidamenti.

1. Ai fini dell’applicazione del presente codice, le soglie di rilevanza comunitaria sono:

a) euro 5.225.000 per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni;

b) euro 135.000 per gli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati dalle amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali indicate nell’allegato III; se gli appalti pubblici di forniture sono aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici operanti nel settore della difesa, questa soglia si applica solo agli appalti concernenti i prodotti menzionati nell’allegato VIII;

c) euro 209.000 per gli appalti pubblici di forniture, di servizi e per i concorsi pubblici di progettazione aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali; tale soglia si applica anche agli appalti pubblici di forniture aggiudicati dalle autorità governative centrali che operano nel settore della difesa, allorché tali appalti concernono prodotti non menzionati nell’allegato VIII;

d) euro 750.000 per gli appalti di servizi sociali e di altri servizi specifici elencati all’allegato IX. Il co. 2. stabilisce i valori per cui si applica il Codice nei settori speciali mentre il co. 3. Ricorda che le soglie sono periodicamente rideterminate con provvedimento della Commissione europea. Dal co. 4 in avanti vengono esposte le varie tipologie e casistiche di suddivisione in lotti, di unità operative in cui può essere suddivisa un’amministrazione, etc. Dal co. 9 appalti di servizi suddivisi in lotti distinti che possono essere aggiudicati contemporaneamente ed in questo caso, qualora il valore cumulato dei lotti sia pari o superiore alle soglie di cui ai commi 1 e 2, le disposizioni del codice si applicano all’aggiudicazione di ciascun lotto.

 Co. 11 in deroga a quanto previsto dai commi 8,9 e 10, le amministrazioni aggiudicatrici o gli enti aggiudicatori, possono aggiudicare l’appalto per singoli lotti senza applicare le disposizioni del presente codice, quando il valore stimato al netto dell’iva del lotto sia inferiore a euro 80.000 per le forniture o i servizi oppure a euro 1.000.000 per i lavori, purché il valore cumulato dei lotti aggiudicati non superi il 20% del valore complessivo di tutti i lotti in cui sono stati frazionati l’opera prevista, il progetto di acquisizione delle forniture omogenee, o il progetto di prestazione dei servizi.

Co. 18 sul valore del contratto di appalto viene calcolato l’importo dell’anticipazione del prezzo pari al 20% da corrispondere all’appaltatore entro quindici giorni dall’effettivo inizio dei lavori. […]


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it