Concorso magistratura, la seconda prova scritta oggi

Concorso magistratura, oggi la seconda prova scritta

Redazione

Versione PDF del documento

Concorso magistratura: la seconda giornata di prove

Dopo la prima prova affrontata ieri dagli aspiranti magistrati in diritto penale, oggi si svolge la seconda prova del concorso magistratura 2018. I candidati sono chiamati a redigere nuovamente un tema fra le materie restanti, con otto ore a disposizione, a partire dalla dettatura della traccia. La materia estratta è diritto civile e questa è la traccia:

“Il principio consensualistico nella vendita e nell’appalto”

I partecipanti al concorso sfiorano quasi quota 8.000; la percentuale di consegna definitiva si aggira  normalmente attorno al 50%; la maggior parte dei candidati, comunque, prende la decisione in sede di ultima prova, facendo una valutazione complessiva delle proprie prove. Ma già nei primi due giorni di prova ci sono diversi abbandoni. Trascorse 4 ore dalla dettatura, infatti, in ciascuna giornata di prova, il candidato può decidere di consegnare il proprio elaborato, oppure di ritrarsi dalla procedura, portando con sè i propri codici e non potendo più rientrare nel padiglione, avendo formalmente rinunciato al concorso.

Peraltro, in caso di ritiro, è come se il candidato non avesse partecipato alla prova e, dunque, il tentativo non va considerato come possibilità consumata di partecipare. I tre tentativi messi a disposizione dalla legge per ciascun aspirante magistrato si consumano a fronte di tre consegne definitive e, quindi, di tre valutazioni da parte della commissione esaminatrice.

Potrebbe interessarti anche I componenti della Commissione

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it