Bonus colf e altre novità nel Decreto Aprile

Bonus colf e altre novità nel Decreto Aprile

di Redazione

Versione PDF del documento

Dalle recenti dichiarazioni del Ministro del Lavoro Catalfo e del Ministro dell’Economia Gualtieri emergono alcune buone notizie nell’emergenza Coronavirus .  Nel Decreto aprile ora in preparazione sono previste infatti nuove misure e rafforzamento di quanto già fatto,  per il supporto economico di alcune categorie finora escluse come i lavoratori domestici .

Questi lavoratori , colf e badanti  presso le famiglie, hanno potuto teoricamente continuare a lavorare , secondo il dpcm del 25 marzo   ma in molti casi per il particolare tipo di lavoro di estrema “prossimità” e  rischio contagio sono invece state lasciate  a casa .

.In occasione  di una videoconferenza con le parti sociali la scorsa settimana la ministra Catalfo  si è impegnata a inserire nel  decreto Aprile una forma di ammortizzatore sociale per le lavoratrici e i lavoratori del settore, tutelandoli anche in caso di malattia o quarantena.

La ministra del lavoro annuncia  infatti l’introduzione anche per questa categoria di un indennizzo con un importo compreso tra 400 euro e 600 euro, parametrato sulla base delle ore di lavoro contrattualizzate . La forma allo studio è una sorta di   cassa integrazione in deroga semplificata per  colf e badanti regolari che hanno appunto  avuto il rapporto di lavoro sospeso a causa dell’emergenza coronavirus. Le risorse dovrebbero arrivare dai complessivi 15 miliardi stimati per  le misure sul lavoro.  Resta aperta per loro,  dice Catalfo, anche la possibilità   di beneficiare del reddito di emergenza,  che dovrebbe avere  con una dote complessiva di circa 3 miliardi . Questa misura dovrebbe andare a coprire i circa 3 milioni di persone rimaste escluse finora  dagli altri strumenti di sostegno e  ne fanno parte probabilmente molte colf e badanti non in regola. 

Secondo l’associazione Domina che riunisce di datori di lavoro  infatti il lavoro nero è in crescita:  nel 2019 su circa 2 milioni di colf e badanti circa 6 su 10 sono irregolari,   con un calo dal 2009-2018 del lavoro regolare del 12,9%. La spesa complessiva delle famiglie per il lavoro domestico è pari a 14,9 miliardi. L’associazione ha chiesto un aiuto specifico per le famiglie  come l’inclusione nella cassa integrazione in deroga,   in quanto , ha detto il sergretario Gasparrini ” molte famiglie per evitare il contagio e per senso di responsabilità hanno lasciato a casa i lavoratori, pur continuando a versare lo stipendio mensile».  In alternativa si potrebbe pensare al rimborso  di una quota della retribuzione o alla possibilita di “dedurre  la retribuzione di aprile e maggio, anche per incentivare il lavoro regolare”.

I sindacati invece hanno proposto di dare una protezione ai lavoratori domestici  anche  riconoscendo loro  i 100 euro di premio per chi si è recato al lavoro regolarmente, già previsti dal Cura Italia per il lavoro subordinato.

Ulteriore novità allo studio annunciata dalla ministra del lavoro e confermata ieri dal Ministro dell’Economia è l’aumento del bonus per gli autonomi iscritti all’INPS da 600 a 800 euro per il mese di aprile.  Maggiori dettagli sulle categorie che lo possono richiedere, fino al 30 aprile nell’articolo “ Bonus 600 euro INPS:iniziano i pagamenti”

Dopo l’iniziale difficoltà di accesso al sito INPS  per le domande e la lunga trafila di qussi 4 milioni e mezzo di richieste,  i primi pagamenti del bonus  arrivano oggi, “come promesso” ha dichiarato il presidente Tridico ,che conferma anch’egli la volontà del Governo di aumentare l’indennità .

Volume dedicato

COVID-19: le novità sul lavoro

COVID-19: le novità sul lavoro

Rocchina Staiano, 2020, Maggioli Editore

A causa della comparsa di casi di trasmissione di COVID-19, il Governo ha emanato una serie di provvedimenti per la gestione ed il contenimento dell’emergenza sanitaria in atto e per il sostegno economico alle famiglie, ai lavoratori ed alle imprese; in particolare, possiamo qui...



 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!