Bonus babysitter: Cassa forense riconosce il beneficio agli iscritti

Bonus babysitter: Cassa forense riconosce il beneficio agli iscritti

di Redazione

Versione PDF del documento

Condividi con:

L’art. 2, comma 6, del D.L. 30/2021 ha previsto anche per i liberi professionisti iscritti alla Cassa con figli conviventi minori di anni 14, la possibilità di accedere al bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting, subordinatamente alla comunicazione da parte delle Casse Previdenziali del numero dei beneficiari.

Cassa Forense ha provveduto, con nota prot. n. 77723 del 18/3/2021, a comunicare all’INPS, il numero degli iscritti possibili beneficiari.

Si legga anche:”Decreto Sostegni: approvato (pdf in allegato)”

 

 

La stessa norma ha precisato che le modalità operative per accedere ai benefici siano stabilite dall’INPS, Ente al quale andranno presentate le relative istanze.

Volume consigliato

La disciplina degli aiuti di Stato

La disciplina degli aiuti di Stato

Carlo Eugenio Baldi, 2020, Maggioli Editore

Ogni iniziativa, anche di piccola entità, riconducibile a qualsiasi livello dell’articolazione dei pubblici poteri, che si traduca in un vantaggio per delle imprese, è inquadrabile nella fattispecie dell’aiuto di Stato. Non si ha aiuto di Stato solo in presenza di...



Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!