Bonus babysitter: Cassa forense riconosce il beneficio agli iscritti

Redazione 23/03/21
Scarica PDF Stampa
L’art. 2, comma 6, del D.L. 30/2021 ha previsto anche per i liberi professionisti iscritti alla Cassa con figli conviventi minori di anni 14, la possibilità di accedere al bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting, subordinatamente alla comunicazione da parte delle Casse Previdenziali del numero dei beneficiari.

Cassa Forense ha provveduto, con nota prot. n. 77723 del 18/3/2021, a comunicare all’INPS, il numero degli iscritti possibili beneficiari.

Si legga anche:”Decreto Sostegni: approvato (pdf in allegato)”

 

 

La stessa norma ha precisato che le modalità operative per accedere ai benefici siano stabilite dall’INPS, Ente al quale andranno presentate le relative istanze.

Volume consigliato

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento