Al via la fase sperimentale del Portale delle vendite pubbliche

Al via la fase sperimentale del Portale delle vendite pubbliche

Maria Teresa De Luca

Versione PDF del documento

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 13 gennaio 2017, che ha preso il via la fase di sperimentazione del “Portale delle vendite pubbliche”.

 

Il Ministro ha inviato una nota al Vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura e ai presidenti degli Ordini Professionali degli Avvocati, dei Notai e dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili, così comunicando, ai principali interlocutori l’avvio dello strumento istituito con il D.L. 27 giugno 2015, n. 83.

 

Il Portale delle vendite pubbliche costituirà un “marketplace” unico sia per la pubblicazione  che per la messa in vendita dei beni mobili e immobili relativi a tutte le procedure  concorsuali (esecutive e fallimentari) attualmente pendenti sul territorio nazionale.

 

Il marketplace, unitamente al Portale delle procedure, che è stato istituito, invece, con il D.L. n. 59 del 2016, costituiscono due dei pilastri su cui si fonda il sistema “Competition Money”, che tende a sbloccare una enorme massa creditoria che di fatto frena la ripresa economica di tante imprese , fornendo, come si legge nel comunicato stampa, un ulteriore strumento di valorizzazione dei crediti deteriorati.

 

Sarà possibile acquistare beni sul portale unico non solamente attraverso denaro corrente  ma anche a mezzo appositi titoli definiti Com. Mon. (Competition Money).

Nel portale unico confluiranno tutte le procedure concorsuali in essere presso i tribunali, assorbendo di fatto le attività espletate dai portali territoriali.

 

Questa una breve illustrazione delle principali funzionalità avviate in via sperimentale.

 

Il Portale si compone di un area pubblica a cui si accede senza l’impiego di apposite credenziali, sistemi di identificazione e requisiti di legittimazione. L’utente comune accede al Potale per cercare e visualizzare le informazioni sugli annunci di vendita pubblicati,  richiedere al custode giudiziario la visita di un immobile riferito a vendite forzate di espropriazioni immobiliari, iscriversi a un servizio per la ricezione degli annunci di vendita di suo interesse tramite la funzionalità Iscrizione Newslettr e per consultare la normativa, visualizzare gli annunci di vendita dei singoli Tribunali, leggere le notizie e gli avvisi. a cui si accede previa identificazione informatica

 

All’area riservata, invece, si accede previa identificazione informatica e l’utente potrà utilizzare le funzionalità del back office in base al profilo ad esso assegnato (es.: inserimento di un avviso di vendita, consultazione dei dati statistici e di monitoraggio dei siti internet di pubblicità).

 

Gli utenti del Portale sono suddivisi tra Fruitori e Gestori.

Fruitori sono i giudici, gli utenti comuni, le aziende, i cancellieri e gli utenti del ministero.

Gestori sono: gli amministratori del sistema, i curatori fallimentari, i delegati alla vendita, i commissari liquidatori, i liquidatori giudiziali e gli altri incaricati alla vendita.

 

Gli annunci relativi alle vendite possono essere ricercati, attraverso l’apposita sezione del Portale, per categoria o per tipologia.

Sarà, inoltre, possibile effettuare ricerche mirate, visualizzare le mappe e individuare così l’esatta ubicazione dei beni.

 

La pagina Dettaglio Annuncio è cosi strutturata: 1) Dettaglio vendita in cui sono riportate le informazioni sulle modalità di vendita del bene,  2) Link per compilazione offerta telematica, che indirizza l’utente al sito del gestore della vendita telematica per compilare l’offerta di acquisto,. 3) Link per siti pubblicità che indirizza l’utente ai siti internet di pubblicità che espongono lo stesso annuncio di vendita, 4) Descrizione bene in cui ogni singolo bene, presente in un dato annuncio (lotto singolo o unico), è costituito da una photogallery, da un titolo con una breve descrizione e da altre informazioni, 5) Descrizione supplementare: se presente, il link dettaglio permette la visualizzazione della descrizione aggiuntiva del bene; 6) Dati della procedura che riporta tutte le informazioni relative alla procedura.

 

La realizzazione del Portale, inserita nel percorso di informatizzazione della giustizia civile, rappresenta un servizio innovativo, che reca vantaggi tangibili alla generalità dei cittadini e degli operatori economici, oltre che a conseguire un risparmio di spesa e un incremento della produttività del sistema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it