Accesso agli atti: documentazione propedeutica a un servizio giornalistico

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

Qui la sentenza: Consiglio di Stato - sez. VI - sentenza n. 2655 dell’11 aprile 2022

Legittimo il diniego di accesso alla documentazione propedeutica ad un servizio giornalistico, la quale, a dir dell’istante, conterrebbe informazioni false ed errate in relazione alla tutela del proprio onore, ove nell’istanza non risulti spiegato quale nesso di strumentalità sussista tra l’accesso ai documenti preparatori e la lesione dell’onore asserita dall’istante, considerato che si tratta di documentazione non diffusa all’esterno. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato (Sezione VI, n. 2655 dell’11 aprile 2022). 

Le direttrici dell’accesso difensivo secondo la giurisprudenza amministrativa

Per il collegio del Consiglio di Stato il faro è rappresentato dalla sentenza n. 4 del 2021 dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che spiega l’accesso difensivo, il quale presuppone:

  • la sussistenza del solo nesso di necessaria strumentalità tra l’accesso e la cura o la difesa in giudizio dei propri interessi giuridici;
  • la verifica della sussistenza di un interesse legittimante, dotato delle caratteristiche di immediatezza, concretezza e attualità.

La sussistenza di un nesso di necessaria strumentalità

Impone all’istante di motivare la propria richiesta di accesso, rappresentando in modo puntuale e specifico, nella domanda di ostensione, elementi che consentano all’amministrazione detentrice del documento il vaglio del nesso di strumentalità necessaria fra la documentazione richiesta sub specie, di astratta pertinenza, con la situazione “finale” controversa. Per l’Adunanza Plenaria non è a detto fine sufficiente il generico riferimento a non meglio precisate esigenze probatorie e difensive, siano esse riferite a un processo già pendente, ovvero ancora instaurando.

L’accesso agli atti e il servizio giornalistico

Il collegio amministrativo ha osservato che, se evidente il nesso di strumentalità tra l’accesso e il servizio giornalistico, che conterrebbe informazioni false ed errate in relazione alla tutela dell’onore dell’istante e del suo studio, nell’istanza non era stato spiegato quale nesso di strumentalità sussistesse tra l’accesso ai documenti preparatori e la lesione dell’onore paventato dall’istante, considerato che la documentazione non era stata diffusa all’esterno. Specificazione che, secondo i giudici, risulta necessaria, e difetta nel caso in esame, anche se non deve spingersi nel senso di offrire elementi per un’indagine da parte dell’amministrazione, ovvero del giudice, in ordine all’utilità ed efficacia del documento medesimo in prospettiva di tutela giurisdizionale. Infine, i giudici hanno specificato che non si chiede all’istante una probatio diabolica in termini di utilità, bensì una prospettazione delle ragioni che rendono la documentazione oggetto dell’accesso necessaria a tutela della posizione giuridica tutelanda.

 

 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e