Voucher per l’infanzia, l’Inps fornisce ulteriori precisazioni

Voucher per l’infanzia, l’Inps fornisce ulteriori precisazioni

di Redazione

Versione PDF del documento

Lilla Laperuta

Con il messaggio 17440 del 30 ottobre 2013, l’Inps ha fornito chiarimenti in ordine alla fruizione del contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia introdotto dalla L. 92/2012 (riforma Fornero). In particolare nel documento si è precisato che l’importo dei contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia (ovvero i voucher previsti dall’art. 4, comma 24, lettera b, della L. 92/2012) deve essere rideterminato nel caso in cui il rapporto di lavoro della madre cessi nei mesi successivi al riconoscimento del beneficio.

In tale circostanza l’Istituto chiederà, tramite lettera, alle lavoratrici interessate la restituzione alla sede territorialmente competente di un numero di voucher pari all’importo eccedente la misura del beneficio spettante.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!