Tribunale di Bologna – Decreto del 21-03-11 (Criteri e modalità di utilizzazione ed organizzazione del personale – obbligo di contrattazione - sussistenza)

Tribunale di Bologna – Decreto del 21-03-11 (Criteri e modalità di utilizzazione ed organizzazione del personale – obbligo di contrattazione – sussistenza)

di sentenza

Versione PDF del documento

Le materie indicate nelle lettere (h) (i) ed (m) dell’articolo 6 comma 2° del vigente C.C.N.L. Comparto Scuola, che la norma rinvia alla contrattazione d’istituto, non rientrano, nella loro esplicita formulazione, negli ambiti che l’articolo 54 del D.lgs. n. 150/2009 vieta esplicitamente alla contrattazione collettiva.
Si tratta in particolare di materie di confine tra l’ambito della concreta organizzazione del lavoro, ambito escluso dalla contrattazione, e l’ambito dell’effetto che le scelte organizzative esercitano sulle condizioni di lavoro degli addetti, ambito che invece è compreso nella contrattazione collettiva.
Pertanto la trattativa sui criteri e le modalità indicate nelle lettere (h), (i) ed (m) dell’articolo 6 comma 2° del vigente C.C.N.L. Comparto Scuola non interferisce con le decisioni organizzative e di gestione di pertinenza del dirigente scolastico, che sono a valle degli stessi, bensì ne esplicita la trasparenza ai fini della concreta attuazione dei principi di legalità, imparzialità e buona amministrazione, che sono posti da norme aventi rango di fonte superiore.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!