Trattato di infortunistica stradale

Trattato di infortunistica stradale

recensione libro

Versione PDF del documento

Letti per Voi… a cura di Giovanni Fontana [1]

Autore: AA. VV.
Editrice: Maggioli Editori Rimini
Anno edizione:2008
ISBN: 978-88-387-4741-5
Prezzo: € 79,00
Pagine: 1137
Piano dell’opera:
          Accertamento e rilievi tecnici
          Costituzione della prova
          Procedure per la richiesta di risarcimento
          Tipologia dei danni e prescrizione
 
 
COMMENTO:
 
Quando sono entrato nel Corpo della Polizia Urbana, sicuramente il rilevamento del sinistro stradale e tutte le attività burocratiche connesse, già davano conto di una certa professionalità necessaria per svolgere tali incombenze.
Oggi che siamo Polizia Municipale, le nostre competenze sono sicuramente aumentate, sia in termini di materie trattate, sia in termini di preparazione e capacità professionali a trattarle.
Nel campo dell’infortunistica stradale, in particolare, molte e le più diverse sono le possibilità di doverci trovare a risolvere le criticità derivanti dal sinistro stradale.
L’esigenza di trovare riscontro in una monografia che comprenda simili circostanze, è sicuramente sentita, sì che un testo come quello che abbiamo l’occasione di presentare, è certamente gradito.
Il trattato curato e coordinato da Giuseppe Cassano, di Maggioli, raggiunge sicuramente questo obiettivo, in quanto caratterizzato dalla più esaustiva analisi delle problematiche che si possono creare al verificarsi di un sinistro stradale.
Ci si muove dalla semplice (si fa per dire!) analisi dei soggetti della circolazione stradale e della tipologia dei mezzi utilizzati, allo studio della normativa sull’assicurazione obbligatoria, attualmente disciplinata dal d. Lgs 209 del 2005 e succ. modif.. Si richiama l’attenzione del lettore sulle modalità di rilievo del sinistro stradale, in quanto di fondamentale importanza per la ricostruzione dei fatti ed il riconoscimento delle responsabilità, sia in sede giudiziale, come in sede extragiudiziale; si accompagna questo stesso lettore a meglio comprendere le forze messe in gioco nel sinistro, sì da offrirgli la possibilità di ricostruire la reale dinamica dei fatti e quindi ed ancora una volta, a ricostruire le reali responsabilità delle parti coinvolte; si pongono le base concettuali per una corretta analisi dei risultati, dal quale scaturiscono gli accertamenti degli illeciti e le diverse modalità di corretta contestazione: tutto ciò curato dall’abile collega ed amico Paolo Girotti che, senza nulla togliere agli altri coautori, è sicuramente tra i più attenti al fenomeno infortunistico stradale.
Non meno importante è l’analisi della consulenza tecnica, in quanto atta a garantire la costituzione della prova nel processo e la complessa portata della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli.
Analisi particolarmente approfondita, è quella della richiesta risarcitoria, alla luce della (criticata, criticabile, ma vigente) legge 102/2006 e quindi la relativa azione di risarcimento del danno.
Ancora, interessanti sono le considerazioni in tema di eccezioni opponibili e diritto di rivalsa e la diversa tipologia di danno nell’infortunistica stradale, l’importante tematica della prescrizione e, per concludere l’opera, i profili penali e processual-penalistici dell’infortunistica stradale.
Insomma, un tomo completo ed esaustivo, che può sicuramente facilitare l’attività dello “stradino”, ma che può, con altrettanta certezza, migliorare e completare quel livello di cultura tecnico-giuridico che riguarda i servizi ed i corpi della polizia municipale e di chiunque altro, per professione o per vezzo, studia il fenomeno infortunistico.
 


[1] L’Autore, Funzionario di Polizia Municipale presso il Corpo Polizia Municipale del Comune di Forte dei Marmi, Referente Regionale per la Toscana ANCUPM e Locale ASAPS, cultore di diritto ed autore di pubblicazioni e rubriche, in un chiarissimo rapporto reciproco di disponibilità e di gratuità, intende presentare l’opera o le opere commentate, con l’unico scopo di contribuire a diffondere strumenti di arricchimento della propria, come dell’altrui cultura professionale. In tal senso, libero da qualsivoglia vincolo di mandato e/o di risultato, accetta ben volentieri le opere che i cortesi Editori o Cultori e Colleghi tutti vorranno sottoporgli, proponendo altresì la pubblicazione dei propri liberi commenti a quanti intenderanno pubblicarli. Per eventuali contatti via mail scrivere a giovannifontana@bipieltel.it .

 

Acquisto on line

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it