Sistri, modificato il decreto inerente al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti

di Redazione

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23 agosto è stato pubblicato il decreto 25 maggio 2011 n. 141 recante modifiche al D.M. 18 febbraio 2011 n. 52 inerente al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri).

Fra le novità si prevede:

a) sono obbligati all’iscrizione al Sistri i centri di raccolta comunali o intercomunali disciplinati dal decreto ministeriale 8 aprile 2008, localizzati nel territorio della Regione Campania;

b) gli Enti  titolari  dell’autorizzazione  di  impianti  pubblici   di trattamento   di   rifiuti   possono,   in   attesa   della   voltura dell’autorizzazione, delegare l’iscrizione e le  procedure Sistri a terzi soggetti in possesso dei requisiti soggettivi  richiesti  dalla legge per la gestione impianti in conto terzi, ai quali  è  affidata la gestione dell’impianto, dandone comunicazione al Sistri;

c) gli impianti di recupero o  di  smaltimento  dei  rifiuti urbani  possono  effettuare,  al   termine   di   ciascuna  giornata lavorativa, un’unica registrazione di carico per  ciascuna  tipologia di rifiuti conferita da ciascun comune.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!