Sicurezza: verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro

Sicurezza: verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro

Redazione

Versione PDF del documento

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 29 aprile 2011 è stato pubblicato il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali 11 aprile 2011. Il decreto, in attuazione dell’art. 71 comma 11 del Testo unico della sicurezza (D.Lgs. 81/2008), disciplina le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro di cui all’Allegato VII del Testo Unico, nonché i criteri per l’abilitazione dei soggetti pubblici o privati cui può essere demandata l’effettuazione delle verifiche stesse.

L’art. 71 (commi 11 e ss.) del T.U. prevede l’obbligo per il datore di lavoro di sottoporre le attrezzature di lavoro a verifiche periodiche volte a valutarne l’effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini di sicurezza.

Per la prima verifica, da effettuarsi entro 60 giorni dalla richiesta, è competente l’Inail (e non l’Ispesl cui rinvia ancora il D.Lgs. 81/2008 ma che nel frattempo è stato soppresso). Le successive verifiche, da effettuarsi nel termine di 30 giorni dalla richiesta da parte del datore di lavoro, competono invece alla ASL. ASL e Inail possono a loro volta avvalersi del supporto di soggetti pubblici e privati abilitati, cui il datore di lavoro può in ogni caso rivolgersi in caso di mancato rispetto da parte degli Enti preposti dei termini per le verifiche.
Il provvedimento entra in vigore il 28 luglio 2011 (90 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta.)

 

Stefano Minieri

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!