Reti di impresa: inviato al Governo un atto di segnalazione per favorire associazioni flessibili di imprese nella partecipazione alle gare

Reti di impresa: inviato al Governo un atto di segnalazione per favorire associazioni flessibili di imprese nella partecipazione alle gare

di Redazione

Versione PDF del documento

Biancamaria Consales

L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha inviato una segnalazione ai sensi dell’art. 6, comma 7, lettera f), del D.Lgs. 163/2006 (Atto di Segnalazione n. 2 del 27 settembre 2012) Con tale atto, volto al Governo ed al Parlamento, si è voluto suggerire un intervento normativo volto ad introdurre nel Codice dei contratti alcune regole basilari necessarie per permettere la partecipazione delle reti di impresa alle procedure di gara.

L’Atto di segnalazione, adottato a seguito di una apposita consultazione con gli operatori di settore nel luglio scorso, esamina alcune problematiche giuridiche e applicative che riguardano la definizione del meccanismo di partecipazione alle gare, il possesso dei requisiti di qualificazione, la partecipazione alle reti di impresa anche a professionisti non qualificabili alla stregua di imprenditori in senso civilistico ed alcune problematiche in fase di esecuzione del contratto.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!